Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 7, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Kontatto ‘Fino Alla Fine’

Kontatto ‘Fino Alla Fine’
Salad Days

Review Overview

10
10
10

Rating

KONTATTO
‘Fino Alla Fine’-LP
(Agipunk)
10/10


I Kontatto sono i degni eredi dei Wretched, un gruppo a dir poco fondamentale nella storia del punk hardcore, e per il sottoscritto uno dei suoi gruppi preferiti. I Kontatto sono una delle massime espressioni del concetto di do it yourself nel nostro paese, vuoi perchè alcuni di loro sono implicati (o lo sono stati) con Agipunk Records (una delle migliori label a livello mondiale, per ciò che mi riguarda), vuoi perchè tutto ciò che fanno, dalle grafiche, ai concerti, ai tour, è nell’ottica del farselo da soli (ovviamente con l’aiuto di fidati amici che condividono con loro la stessa attitudine). Aggiungo poi che la loro strenua lotta verso ogni forma di discriminazione e di fascismo è encomiabile, in una scena che molto spesso tollera certa feccia nascondendosi dietro la classica frase “è un mio amico” (mi riferisco soprattutto all’ambiente hardcore, che mi è scaduto notevolmente negli ultimi tempi, complice anche le boiate che certa gente posta sui propri profili Facebook). I nostri quindi tornano con un full length di massiccio crust, sporcato di metal (ma quello giusto) e con un certo gusto per la melodia nei riff di Febo e di Koppa. La voce di Mario è invece sempre sul filo di sgretolarsi da un momento all’altro e mi ricorda quella di Gianmario dei Wretched. Tagliente e affilata come un rasoio. Marzia alla batteria si riconferma un missile: suona in maniera selvaggia, ma con una precisione tale che molto probabilmente se non ci fosse lei seduta dietro le pelli, il suono dei Kontatto sarebbe diverso. Prestazione maiuscola pure per Ago, il bassista, che conduce il tutto in maniera tonante. Bhè che dire… un disco monumentale, forse la miglior cosa uscita in Italia da un pò di tempo a questa parte e tra le migliori release a livello mondiale. I testi sono assolutamente da leggere, con tanto di spiegazione e traduzione in inglese. Graficamente perfetto. Fino alla fine.
(Marco Pasini)

Submit a Comment