Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 2, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

La Football Data Intelligence di Soccerment per una profonda rivoluzione del calcio italiano e internazionale

La Football Data Intelligence di Soccerment per una profonda rivoluzione del calcio italiano e internazionale
Salad Days

Come sarebbe il mondo del calcio se l’utilizzo dei dati in chiave scientifica fosse ampiamente implementato? Sarebbe sicuramente più democratico.

Il talento sarebbe riconosciuto ad ogni livello. La stampa potrebbe fare valutazioni analitiche e previsioni basate sulle performance. I procuratori potrebbero tutelare maggiormente gli interessi dei giocatori. I calciatori stessi potrebbero porsi nuovi obiettivi di crescita personale. E le nuove generazioni ne riscoprirebbero tutta la magia, coltivando nuovamente quel sogno di entrare nell’Olimpo dei campioni, ad oggi vissuto come irraggiungibile. Ma come si può realizzare tutto questo? La start-up Soccerment è nata per rendere questo mondo possibile. In risposta alla crescente disponibilità di dati e, soprattutto, al bisogno di metriche smart per trasformarli in indici di valutazione delle performance, entra in campo Soccerment l’innovativa società tutta italiana, ma con una base utenti internazionale, di Football Data Intelligence che sviluppa soluzioni per raccogliere e analizzare le prestazioni calcistiche, accelerando la rivoluzione dei dati nello sport più amato del mondo e supportando così un approccio data-driven nelle decisioni prese dai Club, che favorisce anche il talent scouting verso le nuove generazioni di calciatori.

0-13

Una prospettiva altamente strategica che non è passata di certo inosservata a grandi Club, come la Premiere League, che hanno già adottato con successo la data analytics, sia nei campionati europei che in ambito giovanile e nazionale, aumentando di gran lunga la competitività con le altre squadre, tra cui quelle italiane, ancora non del tutto focalizzate sull’applicazione della data science. Ma la disponibilità di dati da sola non è sufficiente per ottenere un grande vantaggio competitivo; quello che è ancora più importante è la Football Data Intelligence, ovvero la capacità di interpretarli nel modo corretto. Uno degli strumenti sviluppati da Soccerment è proprio la piattaforma “Soccerment Analytics” che permette ai Club, ai media, ai professionisti o anche solo ad appassionati e tifosi, di analizzare e confrontare intuitivamente calciatori e squadre dei principali campionati europei con visualizzazioni smart e algoritmi di performance sviluppati con metodologie “machine learning”. Si parte dalle statistiche più comuni, come il numero di gol e assist, per proseguire con le Advanced Metrics che riescono a dare una valutazione probabilistica di un determinato avvenimento, piuttosto che binario-descrittiva come si fa con gli indici tradizionali. Per continuare con l’analisi dei dati “per-90-minuti”, che consentono la perfetta comparabilità dei giocatori, fino all’algoritmo che trova automaticamente i giocatori più simili ad altri calciatori in base alle loro prestazioni: uno strumento di scouting molto utile per scoprire talenti sconosciuti, disseminati sul territorio italiano ed europeo. Tra i più recenti tool della piattaforma c’è una nuova overview del giocatore, che comprende le metriche avanzate per giocatore dei 5 principali campionati europei, oltre che nuovi Clusters sulle funzioni dei giocatori, che ne definisce le funzioni, non solo la geolocalizzazione in campo: una teoria questa, molto popolare tra Match Analyst e Data Scout di tutto il mondo e che Soccerment ha per primo formalizzato attraverso un metodo scientifico in partnership con Antonio Gagliardi, Head of Match Analysis della Nazionale Italiana e uno dei massimi sostenitori della Football Intelligence.

0-14

Ad aggiungersi alle metriche tradizionali di analisi ci sono inoltre metriche sviluppate dal team di Data Science di Soccerment, guidato da Roberto Angioni, PhD in Astrofisica ed Ex Agenzia Spaziale Italiana) che conferiscono la possibilità di trasformare statistiche complesse in informazioni immediatamente utilizzabili e fruibili. Tra queste il “Soccerment Performance Rating” (SPR) che offre una valutazione a tutto tondo della performance del giocatore, in base alle sue caratteristiche di gioco. Tutto questo accessibile attraverso una Membership a tre livelli, strumenti base, avanzata e lifetime. È inevitabile pensare che Soccerment debba lavorare su un’esigenza del sistema calcistico italiano di introdurre data scientist formati ed educare gli amanti del calcio e gli addetti ai lavori. Per questo motivo si è appena concluso il primo corso di Football Data Intelligence sviluppato in collaborazione con SICS e che ha avuto tra i docenti anche Antonio Gagliardi e Francesco Bordin, Match Analyst ex Nazionale Under 21. L’altra faccia di Soccerment è invece quella relativa allo sviluppo di wearable technology, per colmare il gap nella raccolta dati in campo. Ad oggi si ha un’elevata disponibilità di dati e numeri nelle squadre d’elite ma, allo stesso tempo, c’è una quasi totale mancanza di dati nelle squadre giovanili, femminili e semi-pro, nelle quali si contano oltre 60 milioni di giocatori registrati nelle federazioni internazionali. Per risolvere questo problema, il team sta ultimando una soluzione wearable scalabile e facile da utilizzare. L’obiettivo è quello di dare ad un bacino d’utenza più ampio possibile la possibilità di migliorare la propria performance, entrare a far parte di una piattaforma che offre visibilità al talento e rendere l’esperienza di gioco ancora più divertente attraverso le funzioni di engagement. Ad oggi il dispositivo è in fasi di finalizzazione, ma sarà a breve disponibile a squadre e singoli giocatori. Quello che Soccerment offre è un percorso senza precedenti nel cuore pulsante del calcio, grazie a strumenti di analisi che vanno dai più semplici ai più avanzati e permettono a tutti di analizzare i giocatori, le squadre ed i campionati, valutare le performance e fare recruiting ad un livello mai visto prima. L’analisi dei dati sta infatti diventando sempre più importante anche per quanto concerne lo sviluppo dei giovani calciatori. Il motivo è semplice: avere un feedback oggettivo e misurabile può aiutare sia gli allenatori che gli stessi giocatori ad accelerare i processi di apprendimento e creare cicli di sviluppo virtuosi. Uno strumento non solo per trovare i migliori giovani giocatori, ma anche per aiutare a prevedere e coltivare il potenziale degli esordienti. Per prendere buone decisioni, le squadre di calcio hanno sì bisogno di dati, ma anche di strumenti intelligenti per interpretarli in modo veloce e intuitivo, proprio come quelli offerti da Soccerment.

Submit a Comment