Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 27, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

La Macchina Di Von Neumann ‘S/T’

La Macchina Di Von Neumann ‘S/T’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

LA MACCHINA DI VON NEUMANN
‘S/T’–EP
(-)
6.5/10


Bastano due sole tracce a La Macchina Di Von Neumann per confezionare il loro primo lavoro di debutto autoprodotto. Si voglia chiamare demo o EP poco cambia, quello che conta è sempre la sostanza. E di sostanza sembra essercene per questo nuovo quartetto di Monza, formato da Francesco, Davide, Stefano e Samuel, aiutati da Jacopo Lovatello al sassofono e da Edoardo Maggioni alle tastiere. Il genere è quello del post-rock, con variazioni che abbracciano il math, il noise e il jazz. Tornando all’EP, i due pezzi si differenziano sia per approccio che per durata: ‘Tale Edro Shin Tone’ si spiega per sette minuti esatti, aprendosi con un dolce e malinconico riff di chitarra che perdura per circa tre minuti e mezzo, esplodendo assieme ad una batteria ben più decisa ed incisiva; ‘Breda’, più breve, inizia sicuro ed aggressivo con una sfuriata noise e con linee forti, virando poi su atmosfere jazz anni’30. Qui i mezzi e le possibilità ci sono tutti, dopotutto sembra che a La Macchina Di Von Neumann la voglia di sperimentare non manchi. Rimanendo in attesa di un lavoro ben più corposo, si può dare un voto positivo a questo debutto.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Submit a Comment