Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 28, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Lâmina ‘Lilith’

Lâmina ‘Lilith’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

LAMINA
‘Lilith’-CD
(Raging Planet)
7/10


Fare dello stoner che non risulti l’emblema più noioso della ciclicità musicale, o meglio, delle mode musicali, è impresa ardua. Qualcuno ci riesce e ci riesce benissimo. Sono i Lâmina, band based in Lisbona, che si forma nel 2013 ed esce solo ora, giugno 2017, con il primo full length ‘Lilith’. Le cavalcate stoner travolgono a partire dall’opener ‘Cold Blood’ e così fino alla fine il quartetto portoghese intona super riff groovy e psichedelici, che rendono il loro album una bomba a mano fatta di hit una dietro l’altra. E’ tutto al posto giusto nel momento giusto, dalla scelta dei suoni, al cantato, alla composizione dei brani. Neanche la pura lisergia manca: ‘Maze’ è il quarto brano, quindi esattamente a metà del disco, dopo la furia delle chitarre, arriva un portale per una dimensione psichedelica del tutto a sé stante, che comunica perfettamente con il resto dell’album. C’è una sola ed unica componente che rende questa band così diretta e ben equilibrata tra suoni stoner, doom e psych: il rock’n'roll insito in ogni nota. Un album perfetto per la sua scena di riferimento di cui l’obiettivo ultimo in fondo è uno: comporre dei riff che si stampino in testa come dei marchi a fuoco. I Lâmina hanno fatto esattamente questo, senza mai cadere nella banalità del
tormentone.
(Valentina Vagnoni)

Submit a Comment