Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Lord Dying ‘Summon The Faithless’

Lord Dying ‘Summon The Faithless’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

LORD DYING
‘Summon The Faithless’-CD
(Relapse)
8/10


Lo sappiamo e forse lo sanno anche i sassi: dobbiamo alla Relapse la scoperta, ben organizzata, di una nuova via dell’Heavy Metal. Lo dobbiamo a gente come i Baroness, i Red Fang, i Mastodon ed anche i Lord Dying, ultimi nati nel giro della storia etichetta americana, ma tra le migliori cose uscite negli ultimi due anni, nel genere. E così i Lord Dying riescono nel tentativo di coniugare il groove core, le profondità del doom, certi accenti di thrash evoluto americano (dai Possessed agli Slayer, ma anche dalle parti dei Death Angel) e l’ortodossia inattaccabile del Power Metal Americano. E’ tutto in una canzone come ‘Greed Is Your Hourse’, un’autentica cavalcata alla High On Fire ma con molti più lati oscuri di quante possiate immaginare. Il mondo, le immaginazioni dei Lord Dying sono sicuramente il prossimo futuro del metal del nuovo millennio.
(Mario Ruggeri)

Submit a Comment