Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 1, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Lykantropi ‘Lykantropi’

Lykantropi ‘Lykantropi’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

LYKANTROPI
‘Lykantropi’-CD
(Despotz)
6/10


Chi ha scongelato i Lykantropi? Questa la domanda più che lecita dopo aver ascoltato questo disco auto intitolato edito per Despotz Records, un concentrato di rock e folk anni’60 che sembra arrivare dritto dritto da qualche comune hippie nascosta in qualche foresta svedese! Al netto di queste considerazioni che possono far sorridere, va detto che ‘Lykantropi’ è un disco che si lascia ascoltare grazie alle indubbie capacità del sestetto di tessere melodie ariose e litanie piacevoli e trascinanti su basi strumentali vintage rock che si rifanno alle sonorità tipiche di quegli anni, prendendo spunto dai maestri Jethro Tull (ovviamente non solo per l’uso del flauto, peraltro nemmeno troppo invasivo), Mamas & The Papas (soprattutto per le armonie vocali) e Coven. Il mood rilassato del disco si riflette piacevolmente in brani come ‘Mary Jane’ (ok…) e ‘Summernights’, episodi chiave di un disco che pur suonando terribilmente retrò riescono comunque a darci discrete soddisfazioni.
(Davide Perletti)

promoaccessory_049841

Submit a Comment