Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 26, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Masked Intruder ‘Love And Other Crimes’

Masked Intruder ‘Love And Other Crimes’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

MASKED INTRUDER
‘Love And Other Crimes’-EP
(Pure Noise)
7.5/10


Mascherati come dei banditi, allegri e romantici come dei ragazzini alla prima cotta: praticamente una nuova edizione dei Compagni Di Merende. Il Pacciani ne sarebbe fiero, e sicuramente li avrebbe ascoltati, ma i Masked Intruder sono probabilmente più ispirati da ‘Le Iene’, se consideriamo che i membri si connotano in base al colore del loro passamontagna: Blue, Green, Yellow e Red Intruder. Si tratta di una band misteriosa; la leggenda narra che i quattro abbiano formato il gruppo durante un periodo di detenzione, e ciò farebbe dei Masked Intruder la prima band pop-punk da galera, ambiente solitamente naturale per il gangsta rap o il black metal. Questi anonimi del Wisconsin hanno stretto il sodalizio cinque anni fa, e hanno già all’attivo due full length editi per Fat Wreck Chords oltre a un sacco di EP, fra quali oggi si aggiunge ‘Love And Other Crimes’. Il titolo riassume fin da subito il carattere della band, ironico e giocoso, continuamente alle prese con fatti di cuore e di “malavita”, nei quali il nemico è sempre naturalmente la polizia. Questa sovrastruttura serve sicuramente a catturare l’attenzione, nel bene e nel male, ma questa band nasconde sotto gli abiti da rapinatori una sostanza da non tralasciare assolutamente. Il sound dei Masked Intruder è tutt’altro che minaccioso, è fresco e solare, perfetto per le giornate estive, ma non per questo semplice e scontato. Le sei tracce in questione sono sicuramente facili da ascoltare come bere un bicchiere d’acqua sotto al sole di ferragosto, ma la qualità delle melodie e i rimandi alla storia del punk rock elevano decisamente queste canzoni, che affondano le radici fin nelle origini del genere, riuscendo in uno stile vintage molto efficace. In evidenza ‘Take What I Want’ (proprio nel senso di furto), ‘Beyond A Shadow Of A Doubt’ e ‘If Only’, oltre alla cover del disco in stile Sgorbions. Subito in cuffia e via con lo skate.
(Francesco Banci)

rI6AO0WQsFrx4GHyhjREyjfx2O6ZvCvoX-DJZnNCX5adytzyJAAz0P8h0Ttf169lN-hKXOstGcfaAmOm4lHq7eNM0EVzbsmxSxoQ7YRzbqccuB5iWNQdpURmdr41cPqmPYvDCArAD3RFa2ueB4vjdacwEIzr9ioxcSHtkMA=s0-d-e1-ft

Submit a Comment