Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 14, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Merchandise ‘After The End’

Merchandise  ‘After The End’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

MERCHANDISE
‘After The End’-CD
(4AD)
7/10


Non si riesce proprio ad uscire vivi dagli anni ottanta. Innescare meccanismi nostalgici è quello che riesce meglio ai Merchandise, che trovano un buon equilibrio tra l’illuminazione smithsiana/morrisseyana (‘Enemy’, ‘Little Killer’) e la dimensione epica/tastieristica di matrice Simple Minds (‘Green Lady’, la title-track). Almeno questo è ciò che si percepisce dall’ascolto di questo loro terzo album (prima uscita su 4AD). Nell’alchimia del disco confluiscono dieci tragitti sonori dall’intaglio eterogeneo, pervasi da serpeggianti sequenze guitar-pop, variopinte modulazioni di sintetizzatori, disciplinate ritmiche lineari ancorché sintetiche. Immaginate un indie avvolgente e fragrante, colmo di brividi eighties, che abbozzano amorevoli superhit con frazioni di melodie Talking Heads, Cure o Adam And The Ants (ma le band più citate rimangono Smiths e Simple Minds). Le tracce si svolgono in atmosfere volutamente retrò, diremo new romantic, con qualche ascendenza dark neanche troppo sopita. Insomma, se non altro, questo è pop d’autore, scrupolosamente composto e prodotto secondo una visione del mondo che guarda indietro con desiderio revivalista. Così, lungi dall’essere un capolavoro, il disco dimostra che c’è (ancora) spazio per recuperare una forma di rock per troppo tempo ritenuta vetusta e perdente.
(Flavio Ignelzi)

I Merchandise hanno inoltre annunciato le date del nuovo tour europeo che comprende tre concerti in Italia a Novembre:

12 @ Biko Club, Milano
13 @ TBA, Roma
14 @ Covo Club, Bologna

Info: www.dnaconcerti.com

Submit a Comment