Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 5, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Mercyless ‘Pathetic Divinity’

Mercyless ‘Pathetic Divinity’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

MERCYLESS
‘Pathetic Divinity’-CD
(Kaotoxin)
7.5/10


I francesi Mercyless sono da sempre uno dei miei gruppi preferiti nel panorama death metal europeo. I loro primi due album, ovvero ‘Abject Offerings’ e ‘Coloured Funeral’ sono due capisaldi dei primissimi anni ’90. Poi, come spesso accade, hanno cercato di cavalcare l’onda del thrash groove spruzzato di nu metal e tutto è finito in vacca. Ma nel 2013 tornano con un album, ‘Unholy Black Splendor’ che li riporta agli antichi fasti. Corrossivo e micidiale death metal, veloce, ricco di blast beat e con quei rallentamenti spacca collo che tanto adoro. Tre anni dopo tornano con un nuovo lavoro (per ora editato solo in cd Digipak in 1000 copie) dal titolo ‘Pathetic Divinity’. Il tiro è sempre quello: blasfeme sfuriate death metal, con un growl assassino. Rispetto al precedente lavoro c’è però un certo “rilassamento” nelle composizioni. Fa capolino un pò più di melodia ed in generale la registrazione è meno “impattante”. Però gli ingredienti ci sono tutti: brutalità, volgarità e tanta ma tanta violenza. In più i nostri (della line up originale è presente il solo Max Otero, voce e chitarra) continua sulla via del dileggio più totale per la religione ed i suoi degni rappresentanti, facendomeli apprezzare ancora di più. Il riffing è robusto, i cambi di tempo sono micidiali ed in generale c’è la sensazione che siano tornati per punirci tutti. Un grandissimo ritorno, forse un pò sottotono rispetto al comeback del 2013, ma sempre validissimo.
(Marco Pasini)

Submit a Comment