Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 15, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Moloch ‘Verwustung’

Moloch ‘Verwustung’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

MOLOCH
‘Verwustung’-LP/CD
(Human To Dust/Nocebo)
8.5/10


Dalle fredde terre ucraine, giungono questi Moloch. Dovrei dire, “giunge”, visto che questo progetto è esclusivo dominio di Sergiy Fjordsson, accompagnato alla batteria da Gionata Potenti. Questo nuovo lavoro è un perfetto incrocio tra il black metal più oscuro, sanguinario e glaciale e la musica ambient. Il suono è molto cavernoso, quasi a recuperare il contatto terreno, quando molto spesso molti altri act che si muovono sulla stessa lunghezza d’onda, preferisco un suono “plastico”, tagliente e freddo. Non temete però, appena avrete ascoltato il primo pezzo (una deliziosa intro tutta giocata su suoni soffusi, ma allo stesso tempo inquietanti), verrete immediatamente immersi in un chaos sonoro primordiale, in cui tutto ciò che il black metal ha costruito in anni e anni, viene sviscerato e portato a nuova linfa. Fjordsson è il gran cerimoniere, sacerdote di un culto ancestrale e pagano vecchio di millenni, ideale traghettatore verso lidi tenebrosi ed oscuri, dove fare i conti con se stessi e la propria anima. L’uso che fa della voce lo rende un vocalist di primissimo ordine: versi gutturali si alternano a demoniaci urli, passando per parti lamentose e quasi parlate (in cui il nostro esplica tutto il proprio dolore interiore), sottolineando i cambi di atmosfera e umore dei pezzi che compongono questa sua nuova fatica. Il drumming di Potenti è efficace nei blast beat così come nelle parti più lente, in grado di dare il giusto “tiro” al tutto. Le chitarre sono un gorgoglio continuo, lancinanti e devastanti. C’è spazio anche per l’innesto per parti tribali, accompagnate da nugoli di voci infestate, ideale colonna sonora di orge sataniche. Un progetto davvero interessante, il cui creatore ha saputo infondere nuova energia nel corso degli anni. Consigliato.
(Marco Pasini)

0002607089_10

Submit a Comment