Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 24, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Mustasch ‘Testosterone’

Mustasch ‘Testosterone’
Salad Days

Review Overview

5
5
5

Rating

MUSTASCH
‘Testosterone’-CD
(Gain Music)
5/10


Gli svedesi Mustasch non sono certo dei ragazzini e si ripresentano puntalmente sul mercato discografico con questo nuovo lavoro intitolato ‘Testosterone’, sorta di concept che ruota attorno al significato di essere uomo al giorno d’oggi (senza connotazioni macho tiene a specificare il mastermind della band Ralf Gyllenhammar). Le doti dei nostri non sono da mettere in discussione e anche in questo capitolo della loro lunga carriera riescono a sfornare una manciata di brani piacevoli e adatti per essere sparati a tutto volume in macchina, anche se a lungo andare il peso specifico di ‘Testosterone’ si rivela davvero basso. Le pecche di questo lavoro sono da addebitare ad una mancanza di varietà di fondo e al fatto che, pur se i Mustasch hanno dalla loro mestiere e voglia di fare, si cade quasi sempre nel capitolo del “già sentito”. Non aiutano poi gli episodi più lenti e drammatici come il mid-tempo ‘The Rider’, brano abbastanza stucchevole e ben poco accattivante. ‘Testosterone’ è un disco consigliato esclusivamente agli irriducibili del genere o ai tifosi ad oltranza della band. Disco sincero ma che non arriva a destinazione.
(Davide Perletti)

3w070Qa24gpQZbX7rqJnAyoPIl_VetlNhzJpiRjHkE72GQNMxbWfGDwDaW6omlcbqScgQcfkwiIN_SRUTofnIFy9tDbtahV3JWiqea56ZetGm1GpUKeTA8FV0V8onR_jh0qhcx55tL6NArwpCh3zj1AluLbnMc1FZGh1IQk=s0-d-e1-ft

Submit a Comment