Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 25, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

New Era lancia la campagna “We Reign As One” con la collezione Home Field

New Era lancia la campagna “We Reign As One” con la collezione Home Field
Salad Days

Questa estate, New Era scende in strada con la sua Home Field Collection, che incarna lo spirito delle tre principali città degli Stati Uniti, New York, Boston e Los Angeles.

Come cappellino ufficiale della Major League di Baseball (MLB), New Era ha presentato un nuovo modello, che coniuga l’intramontabile 9FORTY e lo stile breakout dello scorso anno nella sagoma del trucker. La collezione Home Field, un connubio tra il comfort della maglia in jersey e la traspirabilità e la versatilità della struttura del trucker, rivisita un modello tradizionale in modo innovativo ed entusiasmante. La campagna vede protagonisti tre testimonial autoctoni, che raccontano la complessa storia della cultura delle loro città natali. Il nativo di Boston, Timmy Sneaks, illustra la sua città con un approccio urbano alla pop art. Sierra Prescott, di Los Angeles, incarna la terra dei sogni mentre lo skateboarder, fotografo e originario del Queens, Remy Banks, rappresenta la nuova generazione del rap newyorkese. Anche se le loro radici sono diverse, questi artisti portano la mentalità vincente della loro squadra fuori dal campo.

Boston: Timmy Sneaks

Boston è una città nota per la sua solida spina dorsale e una mentalità vincente, consolidata da generazioni di grandi lavoratori. L’artista Timmy Sneaks, le cui creazioni nascono da materiali molto diversi, racconta la città, influenzato dalla cultura di strada e senza paura di sporcarsi le mani. Orgoglioso della sua città, dei Red Sox e soprattutto delle sue origini familiari italiane. A dispetto di un roster di clienti che annovera atleti professionisti, musicisti milionari e celebrità sulla bocca di tutti, Timmy è saldamente radicato a Boston. Il suo sogno: portare sotto i riflettori la scena artistica della città, che riecheggia il viaggio dei Sox da inguaribili perdenti a campioni di prima classe.

Los Angeles: Sierra Prescott

A Los Angeles si costruisce un impero. L’età dell’oro dell’hip hop anni ’80 rivive nelle sue strade soleggiate e nell’eterna sensazione di una rivistazione del retrò. La skateboarder e fotografa Sierra Prescott la conosce per esperienza diretta. Dalle sue prime uscite in skateboard in adolescenza, al lavoro con altri creativi, ha infine deciso di mettersi dietro l’obiettivo per cogliere l’elettrizzante vivacità che L.A. può offrire, dal parco giochi di Venice Beach alle migliori esperienze gastronomiche. Grazie alla fotografia ha perfezionato il suo stile sullo skateboard: tecnicamente solido ma apparentemente naturale, con acrobazie stravaganti che creano l’illusione che stia per cadere. È l’immagine perfetta di L.A., la terra dei sogni.

New York: Remy Banks

A New York ogni angolo di strada svela una prospettiva diversa. Ogni isolato ha una storia da raccontare. È vero anche per il rapper Remy Banks, cresciuto con le rime delle leggende del rap di New York, che lo hanno ispirato a scrivere le proprie. Anni dopo, con un suono audace, è pronto a fare il portabandiera della città. New York è ricchissima di queste storie, forse perché vanta una delle squadre più rappresentative della storia della Major League di baseball. Remy indossa i cappellini degli Yankees da tempo immemorabile. Il fatto che sia originario del Queens e che prediliga gli Yankees ai rivali Mets, la dice lunga sull’importanza di rimanere fedele a se stessi a New York. Questo, oltre a una mentalità vincente a dispetto delle avversità, è ciò che serve per far librare la propria storia sopra le luci e i grattacieli.

Submit a Comment