Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 15, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Northwoods ‘S/t’

Northwoods ‘S/t’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

NORTHWOODS
‘S/t’-EP
(Records UA’)
6/10


Una nuovissima uscita, proveniente da quel di Perugia, roccaforte storica del punk hardcore e delle storie di occupazioni degli anni ’80 e ’90, che molto presto leggeremo su un bel documentario di nome EXCIM (ma non vogliamo rivelarvi altro). Northwoods è il nome di questa band, fuori adesso grazie al supporto della giovane etichetta indipendente con base a Roma, Records UA’. E’ un omonimo mini che raggruppa tre brani e, a dire il vero, viaggiano come delle schegge! Il sound è tipico del crust americano più moderno, mischia il grind e qualche giro pazzo di chitarra in stile Converge, la voce è assolutamente strillata, forse non troppo amalgamata col resto, forse avrebbe dovuto incupirsi un po’ di più ma non spiace e trascina bene tutte le ritmiche delle tre canzoni. Rime, figure retoriche, ambiguità della vita e un occhio di riguardo alla più attuale condizione umana: sono questi più o meno gli argomenti trattati nei testi di questa giovane compagine che, presenta delle grafiche acquerellate sulla copertina dello stesso Ep, molto belle. Il disegno è stato colorato da Marco Pagnotta, impegnato con Necromantical e raffigura la torre Wardenclyffe costruita da Nicola Tesla avvolta da fitte nubi nere e grigie, infilzate da raggi di luce che formano circa un viso malefico, non male come idea nel complesso, e visto l’andamento caotico e graffiante dei brani, ci sta tutto. L’Ep, è stato registrato presso il Rokkaforte Studio di Castiglione Del Lago da Edoardo Casini, poi mixato da Danilo Batocchio presso il Deepest Sea Studio di Torino e infine masterizzato da Marco Mastrobuono presso il Kick Recording Studio di Roma: un bel giro di vite per produrre questi tre bani, si vede che i quattro ragazzi della band ci tengono parecchio, questo regala loro punti in più! Speriamo di vederli presto dal vivo da qualche parte, consigliato l’ascolto soprattutto per gli amanti del crust, del grind, del power violence volendo anche.
(Turi Messineo)

Submit a Comment