Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 14, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Obese ‘Anamnesis’

Obese ‘Anamnesis’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

OBESE
‘Anamnesis’-CD
(Argonauta)
7.5/10


Sebbene in campo stoner/sludge/heavypych si sia già detto pressoché tutto è anche vero che è il “come” lo si dice che può dare la spinta decisiva a rendere interessante o meno una band: questo ‘Anamnesis’, secondo lavoro degli olandesi Obese, ha tutte le carte in regole per lanciare in alto questo ben assortito quartetto. La cascata di note psichedeliche del solo dell’inziale ‘Agony Master’ e le vocals ora aggressive ora viziosamente vicine alle melodie del desert sound più diretto riescono a convincere e metterci di buon umore, stesso discorso vale per il singolo e seconda traccia ‘Dunderhead’. Se già così i presupposti sono molto buoni il meglio lo troviamo in due tracce strutturalmente simili tra loro come ‘Mother Nurture’ e ‘Ymir’ dall’andamento variegato e con sfoghi caustici al limiti dell’hardcore che ci fa ricordare un ottimo e inconsueto mix tra Crowbar e Torche. Un deciso passo avanti dal debut album ‘Kali Yuga’ e uno dei migliori album di genere di questo 2017 che ormai volge a conclusione.
(Davide Perletti)

obese_2017

Submit a Comment