Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Ornaments/Zeus! ‘Metamorphosplit’

Ornaments/Zeus! ‘Metamorphosplit’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

ORNAMENTS/ZEUS!
‘Metamorphosplit’
(Tannen)
8/10


In occasione dell’ormai sputtanatissimo Record Store Day, si possono ancora trovare delle chicche come questo split tra Ornaments e Zeus!, due tra le realtà italiane più interessanti che hanno unito le forze per questa ottima release disponibile in due formati, vinile (proprio per celebrare il RSD 2015) e digitale. Tre i brani per gli Ornaments, band in circolazione ormai da parecchi anni e che propone anche in questa veste una personale rilettura delle sonorità post (core? metal?) strumentali: l’esperienza maturata dalla band si percepisce in ogni solco di questa uscita e raggiunge lo zenit in ‘Fractal’, un brano dalla struttura ritmica ineccepibile e trascinante. Personalmente trovo gli Ornaments tra gli esponenti più interessanti e sottovalutati di questo genere-non genere, e vi consiglio caldamente di recuperare tutto il loro materiale tramite profilo bandcamp della band, disponibile come per questo split con formula “name your price”. Quattordici i minuti a disposizione “per band”, e gli Zeus! decidono di concentrare tutto il tempo in un’unica composizione, una lunga suite quasi tribale per quell’incedere di percussioni e sezione ritmica che ricorda alla lontana le suggestioni “tooliane” portate però allo spasimo. ‘Rota’ sembra sempre sul punto di esplodere in un crescendo davvero entusiasmante, ma contro ogni previsione non arriva mai al “climax”, lasciando quasi in sospeso l’ascoltatore che rimane spiazzato da questa disturbante, ma avvincente composizione che mostra un lato differente e in qualche modo speculare del sound “tradizionale” (termine davvero da prendere con le molle) della band di Imola. Acquisto e ascolto straconsigliato.
(Davide Perletti)

Submit a Comment