Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 25, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Peste ‘Peste’

Peste ‘Peste’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

PESTE
‘Peste’-EP
(This Is Core)
7/10


Dietro al nome Peste troviamo alcuni esponenti di alcune delle più interessanti underground bands della scena metal/alternative nazionale, come Tutti I Colori Del Buio, If I Die Today, Papazeta e Haram. Un’unione di intenti che ha dato vita a qualcosa di “bestiale” ossia un EP omonimo di cinque brani dove violenza, odio e negatività sono gli attori protagonisti di un film che potrebbe intitolarsi semplicemente “Hardcore”. Sì, perché fondamentalmente questo quartetto trae le sue radici artistiche da questa scena, interpretando il genere nella maniera più viscerale possibile, con brani che non vanno oltre i tre minuti e una ferocia sonora/vocale da far impallidire chiunque. Il paragone coi Converge suona quasi scontato – molto infatti hanno di cui spartire con la band di Bannon – ma per foga distruttrice e impatto live di ogni brano citerei anche i Blacklisted, altro nome proveniente dalla scuderia Deathwish Inc.. I temi portanti di questo mini sono il disprezzo sotto diverse forme per la società odierna e l’insanabile odio per le religioni, espresso a chiare lettere all’interno del singolo ‘Mercy’. In meno di un quarto d’ora i Peste sono riusciti nell’intento di convincere, un pregio non da poco di questi tempi. Aspettiamo ora il disco d’esordio per vedere come si evolverà la bestia assassina che vive dentro di loro.
(Arturo Lopez)

Submit a Comment