Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 6, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Pick Your Poison ‘No Holds Barred’

Pick Your Poison ‘No Holds Barred’
Salad Days

Review Overview

4.5
4.5
4.5

Rating

PICK YOUR POISON
‘No Holds Barred’
(Afflicted)
4.5/10


E’ sempre pittoresco leggere le bio allegate ad un promo, soprattutto quando una volta che schiacci il tasto play le parole lette non corrispondono minimamente a quando ascoltato! Gli americani Pick Your Poison vengono presentati come un ibrido tra hardcore e indie rock (!?!), ma alla fine della fiera suonano nei migliori dei casi come dei Papa Roach di metà carriera (post inizi crossover e non ancora dedicati anima e corpo al r&r più becero) con grandi ritornelli melodici, discreti suoni e qualche sporadica spruzzata di cattiveria. Le urla di ‘S.O.S.’ sono infatti una casualità visto che vengono puntualmente smorzate dai tanti midtempo come ‘Eye For an Eye’ e ‘The Sequence’, brani utili per riempire le playlist delle college radio americane e per qualche ascolto distratto che sembra particolarmente adatto per questo periodo estivo e disimpegnato. Di gruppi come i Pick Your Poison non ne sentiamo davvero la necessità, ma se amate ad oltranza questo tipo di alternative rock made in USA potrebbero risultare un piacevole, ma davvero effimero, diversivo anche perché a conti fatti forse la cosa migliore di ‘No Holds Barred’ e l’immagine usata per la copertina…
(Davide Perletti)

Submit a Comment