Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 5, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Power Trip ‘Manifest Decimation’

Power Trip ‘Manifest Decimation’
Salad Days

Review Overview

9
9
9

Rating

POWER TRIP
‘Manifest Decimation’-CD
(Southern Lord)
9/10


Una collisione. Qualcosa che ci mancava ma ce ne accorgiamo solo ora. Un flusso di violenza senza pari. Un gorgo. L’oscurità. La violenza che esce dal tunnel e invade l’umanità. La filiazione malata di S.O.D., Slayer, Cro Mags e Raw Power. Herectic’s Fork. La forca caudina del suono estremo. Indefinibile. Un tonfo. Un’aggressione improvvisa. Suoni che non sentivamo dalla seconda metà degli anni ’80. Una cattiveria e una ferocia senza precedenti. Ma soprattutto classe pura. No so cosa sia accaduto ai Power Trip a Dallas, ma di certo la risposta è tutta in questo disco che sa di thrash metal, speed, punkcore e skate core. Ma il sapore è quello del disco immenso. Perché saranno anche dei macellai, perché ‘Condition’s Death’ sembra un cimelio del 1987, ma perché ce ne freghiamo anche altrettanto. I Power Trip sono il male, Sono la rabbia. Più degli APMD, più dei Dead In the Dirt. E solo un’etichetta come la Southern Lord avrebbe potuto accogliere la loro istanza. Credetemi, lasciate perdere chi vi dice che sono solo un branco di ignoranti. I Power Trip sono stellari. Una delle band più devastanti degli ultimi quindici anni.
(Mario Ruggeri)

Submit a Comment