Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Primitive Man/Northless ‘Split’

Primitive Man/Northless ‘Split’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

PRIMITIVE MAN/NORTHLESS
‘Split’-7″
(Halo Of Flies)
8/10


Uno split di una pesantezza micidiale. Uno split in cui verrete schiacciati mentalmente da un suono a disturbante. Ecco cosa sono stati in grado di partorire Primitive Man e Northless. I primi sviluppano un unico brano della durata di quindici minuti, che vi spezzarà il fiato e vi opprimerà in maniera devastante. Sludge sporchissimo, rallentato ai limiti dell’impossibile, a tratti quasi fastidioso. Una voce catramosa, una sequela di riff monolitici e assassini, una sezione ritmica dall’incedere brutale e soffocante. Sì, perchè i Primitive Man sono come un cappio che vi stringe al collo: lento e inesorabile, senza fretta. Progressivamente vi spegnerete, mentre verrete inghiottiti nell’oblio più totale. Un senso di claustrofobia, di imminente fine, senza possibilità alcuna di scampo. I tre pezzi dei Nothless sono più veloci, ma fanno altrettanto male. Il loro sludge cadenzato non è opprimente come quello dei Primitive Man, ma vi condurrà lo stesso nell’oscurità più totale dalla quale sarà impossibile riemergere. Due gruppi monumentali, in grado di creare disagio e tristezza, sullo sfondo di una crescente depressione che vi fagociterà senza pietà alcuna. Snervanti.
(Marco Pasini)

Submit a Comment