Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Raised Fist ‘Anthems’

Raised Fist ‘Anthems’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

RAISED FIST
‘Anthems’-CD
(Epitaph)
6.5/10


Proprio quando i Raised Fist sembravano essere usciti dai nostri radar ecco che la pubblicazione dell’ottimo ‘Anthems’ ci fa ricordare quanto la band svedese ci sia mancata. Nonostante la formula della band si cambiata nel corso negli anni, da un punk-core metallizzato ad un punk più accessibile, e il precedente ‘From The North’ non sia di certo da annoverare come un disco epocale, in ‘Anthems’ i nostri riescono ad inanellare una manciata di brani parecchio riusciti (su tutti ‘Into This World’ e ‘Murder’) e riportano in auge un sound di chitarra aspro e secco. Secco come il timbro spigoloso di d Alexander “Alle” Hagman, sempre tirato e poco incline alla melodia nonostante ‘Anthems’ sia ricco di chorus. Forse i Raised Fist non hanno mai raccolto in passato quanto avrebbero meritato (i favori del pubblico all’epoca erano tutti per i conterranei Blindside… parliamone pure!) e i nuovi lavori, se comparati con i dinamitardi ‘Dedication’ e ‘Sound Of The Republic’, non reggono il confronto: se preso però per quello che è, e cioè un album di puro punk rock proposto da una band di abili strumentisti, ‘Anthems’ suona assolutamente sincero e a fuoco.
(Davide Perletti)

Submit a Comment