Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 5, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Ram ‘Svbversvm’

Ram ‘Svbversvm’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

RAM
‘Svbversvm’-CD
(Metal Blade)
7/10


Non sono certo tra le band più prolifiche dell’universo gli svedesi RAM, ma quando ci si mettono… danno alle stampe dischi che faranno felice il classico metalhead che è in voi (eh sì signori miei, sappiamo che alberga in ognuno di voi!). ‘Svbversvm’ è il quarto album di una carriera iniziata più di tre lustri addietro, e che ci regala un concentrato di canzoni che non falliscono praticamente mai nel recuperare l’operato dei maestri Judas Priest condendole da influenze sempre classiche ma piuttosto variegate (da sfumati echi prog al classic rock più melodico). L’opener ‘The Omega Device’ mette tutto al suo posto con un riffing di chitarra alla ‘Killing Machine’, una sezione ritmica brillante (capitanata da Mister Morgan Petterson, ex dei mitici e sottovalutatissimi B-Thong. Recuperateli!) e produzione rotonda e molto definita. Anche se la voce di Oscar Carlquist gigioneggia ricordando (o citando?) King Diamond non fatevi ingannare perchè ‘Svbversvm’ è un disco parecchio tosto e affilato, che pur concede qualcosa alle melodie robuste come in ‘Holy Death’ o ‘The Usurper’. La scuola di Goteborg non sbaglia quasi mai in nessuna delle sue tante sfaccettature e nonostante un fisiologico calo nella seconda parte di tracklist, il nostro consiglio è di tirare fuori dall’armadio il vostro fedele giubbotto di pelle perchè con ‘Svbversvm’ cèË di che divertirsi!
(Davide Perletti)

Submit a Comment