Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 6, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Red Death ‘Sickness Divine’

Red Death ‘Sickness Divine’
Salad Days

Review Overview

9
9
9

Rating

RED DEATH
‘Sickness Divine’-LP
(Century Media)
9/10


Se qualcuno mi dovesse chiedere quale sia il miglior gruppo hardcore dell’ultimo lustro, il sottoscritto senza alcuna esitazione risponderebbe: Red Death, da Washington D.C. Dopo due dischi sotto Grave Mistake Records e Triple B, i nostri tornano con questo nuovo lavoro, dal titolo ‘Sickness Divine’. Dirige il tutto Century Media, che è incredibile come possa produrre dischi orripilanti e poi tirare fuori martellate come questa. Musicalmente i nostri sono dei missili: immaginate i Cro Mags mischiati con gli Agnostic Front (i primi, non i pagliacci odierni), la furia iconoclasta di un gruppo come i Neglect e un po’ di crossover alla Power Trip/Enforced. Il risultato è micidiale. Granitici, i nostri in 9 pezzi (il primo, ‘Sickness Divine’, è un delicato arpeggio di chitarra che preannuncia il disastro totale) vi sbricioleranno le ossa, lasciandovi in una pozza di sangue. Il riffing è massiccio e vi farà slogare il collo a furia di headbanging, mentre la sezione ritmica vi farà collassare il sistema nervoso, tra stacchi e brucianti cavalcate impregnate di dolore e morte. Il tutto impreziosito da fulminei assoli, che sono pugnalate allo stomaco. La voce è abrasiva, velenosa e trasuda odio e cattiveria. Menzione particolare per la copertina, in cui quattro scheletri crocefissi si ergono sul mare della stupidità religiosa. Apocalittici.
(Marco Pasini)

Submit a Comment