Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 24, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Reviews update

THE KILLS
‘Blood Pressures’-CD
(Domino/Self)

Se fossi un tipo alla moda, i Kills sarebbero certamente tra i miei ascolti obbligati. Ora, anche se mi manca questa caratteristica fondamentale, riesco comunque a confessare senza problemi la mia debolezza per un disco come ‘Blood Pressures’. Il quarto capitolo partorito dalla coppia (soltanto artistica) Alison Mosshart/Jamie Hince spulcia tra le pieghe del neo-garage, tira fuori tutta la chincaglieria opaca dal baule arrugginito dell’indie/blues, la lucida con un panno che sfrutta i principi attivi degli anni ottanta e la forza contundente delle percussioni, la posiziona in bella mostra sulla tavola imbandita dell’art-rock. Si passa così dalle molestie martellanti di ‘Nail In My Coffin’, nelle quali non è difficile scorgere riflessi di Duran Duran e Grace Jones, alla scheggia ‘Wild Charms’ che sembra sottratta al quaderno degli appunti di John Lennon, dalle ritmiche Primal Scream di ‘Heart Is A Beating Drum’, a quelle troppo pop di ‘Baby Says’, fino alle prospettive Stones di ‘Damned If She Do’. Infine il singolo ‘Satellite’, che parte con sette amplificatori a diversa frequenza, prosegue con una splendida cadenza ossessiva e culmina in cori quasi ecclesiali, completa un disco che è un fottuto portento.
(Flavio Ignelzi)

STARTODAY
‘Another Chance’-CD
(Wynona)

Debutto sulla lunga distanza per gli Startoday (dopo l’e.p. ‘Illusion’ del 2009), giovane band abruzzese/molisana che si cimenta con un hardcore tiratissimo, certamente melodico ma anche decisamente più aggressivo della media, tipo degli Strike Anywhere incazzati neri. Se le cavalcate vertiginose di ‘Imaginary World’ (singolo) o ‘Remorses And Regrest’ colpiscono per l’irruenza e per la velocit

Submit a Comment