Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Reviews update

WINDS OF PLAGUE
‘Against The World’-CD
(Century Media)

I Winds Of Plague sono il classico esempio di gruppo moderno, trendy, cafone con una sola differenza rispetto ai concorrenti diretti: migliorano di disco in disco. Sì perchè se con ‘Decimate The Week’ i californiani non erano nient’altro che una metalcore band dalle idee poco chiare, in ‘The Great Stone War’ si giocava su atmosfere care al symphonic black metal e un riffing fin troppo elaborato per essere assimilato dai giovani fan, oggi il sestetto pare essersi tolto di dosso influenze tutt’altro che utili alla causa sfornando un disco niente male. ‘Against The World’ è un album che pur navigando in acque prettamente deathcore piace, si lascia ascoltare senza troppi problemi, tamarro e robusto quanto basta ad avvicinare a sé chi ancora rimane legato a metalcore e hardcore. Due scene a cui i nostri rendono omaggio in diverse occasioni con breakdown, parti mosh, cori e la scelta degli ospiti presenti nel disco sono ulteriori conferme (Martin Stewart dei Terror, Jamey Jasta degli Hatebreeed, Mattie Montgomery dei For Today e altra gentaglia!). Cosa rimane dei Winds Of Plague degli esordi? Le tastiere innanzitutto, che finalmente riescono a non essere invasive dando il giusto ossigeno a pezzi costantemente tirati al limite. Da segnalare anche lo spoken word del mitico wrestler Ultimate Warrior in ‘The Warrior Code’, altra perla trash che far

Submit a Comment