Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 1, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

SEAWAY ‘BIG VIBE’

SEAWAY ‘BIG VIBE’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

SEAWAY
‘Big Vibe’-LP
(Pure Noise)
7/10


“Non stiamo condannando quel che abbiamo fatto prima, è solo naturale a 28 anni prendere una direzione diversa” e bravo Ryan (che è il cantante dei Seaway), finalmente per Dio, potevi farlo anche tre anni fa. Quasi ti metto un 8 per la svolta, però ascoltando ‘Big Vibe’ ci trovo ancora un po’ del pop punk del passato quindi fermiamoci a 7 e tanta fiducia per il prossimo disco. C’è in effetti un approccio molto più rock nell’attacco di ‘Brain In A Jar’, quel rock che i Jimmy Eat World hanno fatto benissimo prima di diventare soporiferi, che si lascia intravedere per buona parte delle 11 tracce del quarto disco del gruppo canadese. Tengo l’opener e tutto il resto fino a ‘Still Blue’, poi toglierei di mezzo ‘Wild Things’, che nonostante la distorsione iniziale torna a sventolare la bandiera boy band e pure ‘Peach’ per la stessa ragione, mentre anticiperei nella scaletta ‘Wicked’ con le sue strofe alla Weezer e il ritornello spesso alla Foo Fighters. Buona la chiusura di ‘Sick Puppy’. Bravi Seaway, spero che vi seguano in molti nel nuovo percorso.
(Marco Capelli)

0-11

Submit a Comment