Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 20, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Seven Sisters Of Sleep ‘Ezekiel’s Hags’

Seven Sisters Of Sleep ‘Ezekiel’s Hags’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

SEVEN SISTERS OF SLEEP
‘Ezekiel’s Hags’-2xLP/CD/Digital
(Relapse)
8/10


Provenienti dalla California del Sud, i Seven Sisters Of Sleep hanno raggiunto lo status di culto tra chi ama i suoni sludge/doom estremi. I nostri dopo alcune release su label come A389, giungono al debutto per Relapse Records, aggiungendo un altro tassello di alta qualità al loro percorso sonico. Il loro suono è apocalittico, mistico e magnificente allo stesso tempo. A partire dall’opening track ‘Jones’ (nel quale i nostri si lanciano in in vortice grindcore pesante e allucinante), verrete catapultati in un universo allucinogeno, dove non esiste più il confine tra realtà e immaginazione, in cui verrete avviluppati in un magma sonoro mortale. Le tracce contenute in questo nuovo lavoro si muovono lente ma implacabili, dominate da una voce lugubre, ideale accompagnatrice verso lidi di morbosità e perdizione. Il lavoro fatto dalle chitarre è encomiabile: riff su riff, verrete rapiti completamente e prosciugati di tutte vostre energie, mentre cercate di uscirne vivi. La batteria scandisce potente e beffarda i rintocchi di una marcia forzata verso l’oblio più assoluto mentre un basso tonante vi impedirà di perdere i sensi una volta per tutte. Quello che producono i Seven Sisters Of Sleep è un suono sfibrante, pesante e implacabile, in cui le carte della sofferenza, del torpore, del malsano e del disagio vengono rimescolate continuamente in un diabolico gioco di prestigio, in cui le vittime siete voi. Il misticismo, l’esoterismo che si respira tra i solchi di questo doppio vinile sono da brividi. Un cerimoniale antico, denso di simboli e di misteri, in cui verranno spalancate le porte di mondi paralleli, in cui sacro e profano si confondono tra di loro, tra mito e leggenda, tra inferno e paradiso. Menzione particolare per la copertina, al solito bellissima e affascinante.
(Marco Pasini)

PromoImage-2

Submit a Comment