Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Shai Hulud ‘Reach Beyond The Sun’

Shai Hulud ‘Reach Beyond The Sun’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

SHAI HULUD
‘Reach Beyond The Sun’-CD
(Metal Blade)
7/10


Il quarto studio-album degli Shai Hulud è incendiario metal-core che farà andare in visibilio i tanti fedeli supporter, soprattutto per il ritorno dietro al microfono di Chad Gilbert (New Found Glory, International Superheroes Of Hardcore) che mancava dal primo album, che dà prova di non aver perso neanche un po’ di smalto e di aver ripreso il suo ruolo all’interno della band esattamente da dove aveva lasciato. Il gruppo, che sembra fondarsi sempre più saldamente sul lavoro di scrittura e coordinamento del chitarrista Matt Fox, pare aver accentuato il lato metallico, anche se l’opener-track ‘The Mean Spirits, Breathing’, dedicata all’amico scomparso Danny Bobis (batterista dei Cipher) parrebbe smentire quest’affermazione. I ritmi cadenzati di ‘I, Saturnine’ e della title-track spostano dunque l’attenzione verso strutture metal, mai troppo melodiche, fino a ‘Man Into Demon: And Their Faces Are Twisted With The Pain Of Living’ che è una dei momenti più densi e coinvolgenti dell’album (insieme a ‘Medicine To The Dead’ e ‘Monumental Graves’). Qualcuno ha descritto ‘Reach Beyond The Sun’ come un ritorno al passato. Io mi limiterei a dire che è il nuovo, bell’album, di una band non a caso considerata basilare.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment