Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 11, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Sharptooth ‘Transitional Forms’

Sharptooth ‘Transitional Forms’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

SHARPTOOTH
‘Transitional Forms’-LP
(Pure Noise)
8/10


Avevo atteso in maniera spasmodica questo ‘Transitional Forms’, nuovo album della band di Baltimora che non smette di stupire per qualità e contenuto. Per questo nuovo lavoro, il secondo e che arriva a tre anni di distanza dall’ottimo debutto ‘Clever Girl’ targato 2017, la band è senz’altro uscita dalla propria comfort zone, regalandoci un ventaglio di nuove soluzioni che vanno a completare perfettamente la ruvida e diretta proposta hardcore che già avevano mostrato nel recente passato. Lauren Kashan si dimostra frontwoman di livello mondiale grazie ad una carica distruttiva notevole, testi sempre intelligenti e attuali e, con questo disco, un ampliamento della gamma di emozioni, vedi le parti vocali di ‘The Grey’ e gli arrangiamenti del singolo (con video beffardo) ‘Say Nothing (In The Absence Of Content)’. ‘Evolution’, con ospitata niente meno che di Justin Sane degli Anti-Flag (giusto anche per inquadrare il grado di militanza degli Sharptooth) e la dissennata ‘M.P.D.B (Manic Pixie Dream Bitch)’ tormenteranno per molto tempo i nostri padiglioni auricolari. Il pensiero che non riusciremo a vederli dal vivo purtroppo per molto tempo lascia l’amaro in bocca, ma la qualità di ‘Transitional Forms’ non può essere ignorata, per uno dei dischi di modern hardcore più veri e di qualità di questo tormentato 2020.
(Davide Perletti)

promoaccessory_238076

Submit a Comment