Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 8, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Slimy Member ‘Ugly Music For Ugly People’

Slimy Member ‘Ugly Music For Ugly People’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

SLIMY MEMBER
‘Ugly Music For Ugly People’-DIGITAL
(Drunken Sailors)
7.5/10


Direttamente da Dallas, in piedi dal 2013, sono appena ricomparsi gli Slimy Member con un nuovo disco del tutto punk, alla vecchia, intitolato ‘Ugly Music For Ugly People’, fuori per Drunken Sailors Records. Anarcopunk o deathrock, non si riesce proprio a capire a quale “odierna” categoria rumorosa affidare il compito di gestire la musica degli Slimy Member, che noi preferiremo identificare come punk, e basta. La band già attiva con un demo (2013) ed un Ep di sei pezzi uscito nel 2015, si ripresenta quindi con un lungo, rozzo nuovo lavoro. Ascoltare questo disco dal primo all’ultimo secondo è come risentire le più belle canzoni dei Dead Kennedys, dei Black Flag oppure ancora: vi ricordate di quel brano intitolato ‘Boiling Point’? Erano i bostoniani SSD e tutto quel reverbero, quelle chitarre mal distorte, quella voce spinta ma non troppo graffiata sono motivi che riecheggiano adesso in questo nuovo album della band texana. Quale la particolarità? Beh siamo nel 2017, è forte sentire un prodotto del genere venir fuori dalle casse dei nostri stereo nel 2017 no? Quello degli Slimy Member è senz’altro un punk frenetico, vibrante e cadenzato che senza paura mantiene una linea tremolante e rumorosa per tutto l’andamento ed il susseguirsi dei pezzi. Sono undici in particolare, accompagnati da una copertina sporca, parecchio old nel suo genere: uno scheltro, una mannaia, quasi fosse una specie di scarabocchio su un foglio di carta. ‘A Sight To Behold’ è uno dei brani più raccolti del disco, il meno spedito ma sicuramente uno dei più incisivi, ‘Bomb Blast Age Old Time’ sembra essere invece il più spinto tra i tanti.
(Turi Messineo)

Submit a Comment