Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 15, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

State Champs ‘The Acoustic Things’

State Champs ‘The Acoustic Things’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

STATE CHAMPS
‘The Acoustic Things’–CD/LP/DIGITAL
(Pure Noise/Rude)
6.5/10


In questi ultimi anni in cui il pop-punk sembra esser tornato di moda, State Champs sono diventati in breve tempo uno dei nomi di punta del nuovo movimento guidato da band come The Wonder Years e A Loss For Words, per citare i primi due nomi che mi vengono in mente. ‘The Acoustic Things’ arriva ad un anno esatto di distanza dal debutto ‘The Finer Things’, accolto molto bene sia da pubblico che critica. E che, come suggerisce il titolo, a questo album è legato, in quanto cinque dei sette pezzi presenti nel nuovo sono rivisitazioni acustiche di canzoni presenti in quel disco, più due inediti scritti apposta per questa uscita. La domanda sorge spontanea: ‘c’era bisogno di questo disco?’. Si e no. Nel senso che i dischi acustici non sono quasi mai un male, puoi capire se una band è solo fumo o anche arrosto, ma potrebbero far pensare alla classica mossetta commerciale da ‘batti il ferro finchè è caldo’, e visto che il ferro in questo momento sembra essere ancora molto caldo, ho come l’impressione che molti la penseranno così. Secondo me, ‘The Acoustic Things’ rappresenta la voglia di cinque ragazzi di New York di divertirsi e, staccando la spina, di far capire che se la possono giocare alla pari coi loro colleghi più famosi. Tra vent’anni, probabilmente, nessuno si ricorderà di loro, e non sono certamente qui per scrivere la storia, ma qualche pezzo decente per lo meno l’hanno scritto.
(Francesco Zavattari)

PromoImage1

Submit a Comment