Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 26, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Stonewood ‘Stonewood’

Stonewood ‘Stonewood’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

STONEWOOD
‘Stonewood’–LP
(This Is Core)
7/10


Esordio omonimo per gli Stonewood, band che in un periodo dove il seguire le tendenze artistiche del momento sembra essere prassi, punta dritto per la sua strada andando a riprendere sonorità care agli anni ’80/’90 rivisitandole in chiave più moderna. Un lavoro decisamente piacevole, che fonde le sue radici in un mix di elementi che vanno da uno stoner rock d’annata a incursioni nel grunge e nel rock contemporaneo, vedi Alter Bridge. Un disco che ha il pregio di non risultare “datato”, grazie soprattutto all’infinità di soluzioni adottate all’interno di ogni brano, passando quindi da qualcosa di tendenzialmente stoner/desert-rock come ‘Down From The Stars’ a ‘Bluestone’ dove l’aria di Seattle anni ’90 la si respira a pieni polmoni. Anche la voce sembra seguire con attenzione la scia sonora, risultando diretta e calda nei momenti più heavy e melodic oriented quando invece i ritmi si fanno più soft. Con una registrazione volutamente graffiante e prodotta ai minimi termini ‘Stonewood’ è una sorta di chiave di Volta per nostalgici e nuove generazioni rock, dove forse l’unico neo potremmo trovarlo in ‘China White’, brano coraggioso ma un tantino troppo carico di contaminazioni. Menzione finale per l’artwork, decisamente originale e capace di attirare senza ombra di dubbio l’attenzione con una capra alla conquista dello spazio.
(Arturo Lopez)

Submit a Comment