Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 24, 2019

Scroll to top

Top

One Comment

Strange Corner ‘XX’

Strange Corner ‘XX’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

STRANGE CORNER
‘XX’–LP
(Hot Steel Records)
7.5/10


Arriva anche per i vicentini Strange Corner un traguardo importante come quello dei vent’anni di attività, che decidono di celebrare nel modo più consono per una band, ovvero uscendo con un nuovo LP intitolato ‘XX’. Un disco che non tradisce le aspettative ed i canoni che per gli Strange Corner sono ormai un marchio di fabbrica, ovvero quel buon vecchio hardcore di sapore newyorkese con parecchi innesti thrash metal, e il cantato in italiano che ad un novizio forse farebbe storcere il naso, ma che risulta molto più diretto per quel che riguarda la comprensione dei testi, vero punto centrale di questo lavoro: infatti, gli Strange Corner (che dopo vent’anni di carriera ne avranno viste e avranno anche la loro età) hanno raggiunto quella maturità di pensiero e sintesi di esperienza che riescono bene a trascrivere su carta, dandoci linee ispirate come la track
di apertura ‘Vorrei’ (quattro minuti abbondanti che vengono risolti sul finale) o ‘Sepolto Vivo’ e ‘La Vita Non È Mai Un Gioco’, senza mai tradire lo spirito della band. Unica piccola “pecca” è la traccia ‘XX’, che non è una vera e propria traccia, ma una specie di tributo collage alla carriera usato come intermezzo di stacco, quindi forse si poteva sfruttare meglio anche allungandolo, ma stiamo parlando davvero di nei, che non vanno a toccare il lavoro svolto in maniera più che buona. Auguri allora!
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Comments

Submit a Comment