Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 30, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Striker ‘Play To Win’

Striker ‘Play To Win’
Salad Days

Review Overview

5.5
5.5
5.5

Rating

STRIKER
‘Play To Win’-CD
(Record Breaking)
5.5/10


Gli Striker fanno parte di quell’allegra banda di heavy/speed metaller provenienti dal Canada, assieme a Cauldron e Skull Fist (i primi che mi vengono in mente, visto che quel paese pullula di band di questo tipo). Quest’album è il settimo lavoro in studio, e devo ammettere che è abbastanza noiosetto. Secondo il mio modesto parere non ha proprio nulla in termini di impatto e di freschezza con, per esempio, ‘Eyes In The Night’. Qui è tutto davvero troppo patinato, tutto perfetto, tutto calcolato. Certo, respiriamo l’atmosfera degli eighties, con voce in perenne acuto, assoli lussureggianti e ballatone, ma tutto è di un piattume allucinante. Non c’è un brano, dico uno, che si lascia ricordare. Tutto si muove sulle stesse identiche coordinate. Se agli esordi gli Striker suonavano veloci e prorompenti, ora sono imbolsiti e lenti. I suoni non aiutano di certo: troppo moderno, troppo pulito. Avrei gradito una maggior ruvidità. Ho avuto modo di vederli dal vivo, e ammetto che sono molto piacevoli, ma questo platter non sono riuscito neppure a finirlo di ascoltare… p.s.: presenti due bonus track nella versione giapponese (come da tradizione)… a voi scoprire quali sono!
(Marco Pasini)

strikereutoursept18

Submit a Comment