Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 24, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Subordinate ‘Respect Existence Or Respect Existence’

Subordinate ‘Respect Existence Or Respect Existence’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

SUBORDINATE
‘Respect Existence Or Respect Existence’-LP
(Distro-y-Records)
7/10


Dalla verde Irlanda, terra di patate e di grandi quantità di birra, giungono questi Subordinate. 5 pezzi, ma dalla lunghezza media di 7 minuti (l’ultimo, ‘The Great Chain’, si attesta sui 16 abbondanti), compongono un album che si muove su coordinate prettamente hardcore screamish con qualche innesto crust. La voce è urlatissima, e molto spesso viene affiancata da un growl molto profondo. Musicalmente i brani sono molto variegati (ciò è dovuto anche alla loro lunghezza, come riportavo precedentemente), e si sviluppano in lunghe cavalcate prettamente hardcore, per poi lasciare spazio a stacchi potenti ma anche a momenti quasi idilliaci, dove solo delicati arpeggi di chitarra la fanno da padroni. Il tutto assume un carattere di epicità e di grande emotività, creando un’atmosfera molto coinvolgente e che non vi farà di certo annoiare. Sono un gruppo molto particolare, si sente che incorporano nel loro sound molteplici influenze e stili. Strumentalmente impeccabili, sanno costruire brani complessi ma allo stesso tempo senza iniutili leccature. Se vi interessa qualcosa di non dico originale, ma almeno che si discosta dai soliti canoni, dategli un ascolto. Coprtina molto bella.
(Marco Pasini)

PromoImage-3

Submit a Comment