Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Tad Morose ‘St.Demonius’

Tad Morose ‘St.Demonius’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

TAD MOROSE
‘St.Demonius’-CD
(Despotz)
6/10


Secondo lavoro, dopo una lunga pausa di riflessione, per gli svedesi Tad Morose che si presentano con rinnovata verve nel proporre un classico metal influenzato dalla NWOBHM e dal classic metal scandinavo. I dodici brani proposti faranno felici i tanti amanti delle sonorità heavy metal classiche, che abbondando specie alle nostre latitudini, e che in ‘St.Demonius’ troveranno tutti gli input tipici del genere. Il singer Ronny Hemlin (ex Steel Attack) pare ormai integrato a pieno nell’oliata macchina da guerra Tad Morose che, nonostante i continui e massicci cambi di line-up, suona coesa e compatta. La forza della band è quella di cadere in pieno negli stereotipi del genere, ma senza suonare eccessivamente pomposa prediligendo l’attacco heavy, o risultare la classica macchietta fatta di draghi, castelli in aria e immaginario affine. Di contro ovviamente, dobbiamo riscontrare una mancanza di varietà di fondo che rende difficile per i non amanti del genere anche solo scollinare la metà della tracklist. Con tutti i pregi e i difetti del caso, i Tad Morose riescono comunque a raggiungere una dignitosa sufficienza: senza far gridare al miracolo, i nostri riescono a portare a casa il risultato dando alle stampe un dischetto tutto sommato divertente se preso a piccole dosi e con il giusto spirito.
(Davide Perletti)

lXovkWltWg6jaBk7fuzegq7PFKkGrvIwo_B2j8dt8scLvrcMlKlmEAMHk678260eA5VElAYzJ6Jy1Hvb4jc__N-oja80LioNWiKVpKow5S80Gv78TVfOeDkNloo=s0-d-e1-ft

Submit a Comment