Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 20, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Tana Hoban | Guardare è un gioco | Mutty – Mantova | 23.10-22.01

Tana Hoban | Guardare è un gioco | Mutty – Mantova | 23.10-22.01
Salad Days

Guardare è un gioco. I libri fotografici di Tana Hoban. Mostra di foto e libri fotografici per bambini provenienti dall’archivio della casa editrice Les Trois Ourses…

…conservati presso CNAP / Centre national des arts plastiques di Parigi. A cura di Giulia Giazzoli e Élisabeth Lortic. Opening venerdì 22 ottobre 2021, ore 18.00. Dal 23 ottobre 2021 al 22 gennaio 2022 – Mutty, Castiglione delle Stiviere (Mantova).

peaeure-ztlw0pwsjudwyezrsy372jltnrbsl0vxcqzghh4pydr_ddhk4ylwlqrnzqc5zku19v8jaasf5kojzbc8k5qanhzlaf0emjreabj3z17y5ymhrkejuhzpyheckdcns1mct_xc1ankqplep0yelpopltjgsqtbkrxpbxljkjside9_s0-d-e1-ft

Tana HOBAN – Fonds Les Trois Ourses – Centre national des arts plastiques – © Cnap

E’ in arrivo da Mutty la più esaustiva mostra monografica in Italia dedicata al genio di Tana Hoban, artista americana nota in tutto il mondo che ha prodotto nella sua vita oltre 50 libri fotografici per bambini ed è considerata una pioniera di questo genere, diventato oggi sempre più di interesse per l’educazione visiva dei più piccoli. Una mostra evento, a 15 anni dalla scomparsa dell’artista, che vuole essere un omaggio alla prima fotografa che ha realizzato una così ampia produzione di libri fotografici per l’infanzia, caratterizzati dal linguaggio unico ed immediato. Il progetto espositivo, a cura di Giulia Giazzoli e Élisabeth Lortic, in collaborazione con CNAP / Centre national des arts plastiques di Parigi, comprende una selezione di opere fotografiche e l’intera produzione di libri di Hoban realizzati tra il 1970 e il 2007 provenienti dall’archivio della casa editrice Les Trois Ourses, ora conservati presso CNAP. Negli scenografici spazi di Mutty sarà allestita una selezione di lavori che comprende più di trenta fotografie, qui allestite ad altezza bambino e accostate per affinità di forme e colori, che danno vita ad un percorso dinamico e di grande impatto, adatto a un pubblico di grandi e piccini. In mostra anche tutti i libri fotografici realizzati dall’autrice, assieme ai giochi e agli oggetti ritratti nel libro ‘Of Colors And Things’ (1989), oltre ai cortometraggi realizzati dall’artista tra il 1980 e il 1987 dedicati agli animali.

9yqzxgckwr0bcgu-yabxh-j4ivplxvwh-8ecimhag-61osealzx0yzy98s0cbodmrvamqesf_ultm3i3d44rebquvifi9k8kfrbhxact3y9tucjztwzkpr_rsuhmvjp26t71mszajoxcwkhf0-1cnr_v18ytmhhwp_4ejgjxtvykuxlhu6pms0-d-e1-ft

Tana HOBAN – Fonds Les Trois Ourses – Centre national des arts plastiques – © Cnap

Parte integrante del progetto è anche il ricco programma di attività laboratoriali dedicate a bambini e a insegnati, educatori, genitori e professionisti del campo delle arti e dell’educazione, che segue la scia della storica collaborazione tra Hoban e Les Trois Ourses, fin dagli anni Ottanta promotrici di progetti didattici aperti a tutti. Il 30 ottobre si terrà un workshop per bambini e adulti con Coline Irwin (collaboratrice de Les Trois Ourses e fondatrice dell’Ass. Peekaboo); il 13 novembre un workshop di formazione per adulti sul linguaggio visivo nei libri fotografici per bambini con Giulia Mirandola; ogni giovedì dalle ore 16.00 alle 17.00 si terranno visite guidate-gioco per bambini e adulti condotte dallo staff Mutty ad ingresso libero con prenotazione (tranne giovedì 30 dicembre e giovedì 6 gennaio 2022).

mmx4ax3z3y03pkwdgwghid2dwcqbjkbwbac_xu2_fc7hvzfqcdqeoo3-rhhd9rhhywwm3lqn5mkhqo8edqyo3lz7gawdbgqfuq_wgtfb3hi260uimyvn51j3adohfs-7trh0fvxgbcbhoxinzskmowvjt8u3wumeitpqjxvfbzqz5fqxzyqas0-d-e1-ft

Tana HOBAN – Fonds Les Trois Ourses – Centre national des arts plastiques – © Cnap

Tana Hoban (artista, fotografa e film maker) è nata a Philadelphia (USA) nel 1917 da genitori di origini russe. Si è laureata alla Moore College of Art & Design di Philadelphia. Le sue fotografie fanno parte della collezione permanente del MoMA e sono state esposte nella celebre mostra “The Family Of Man” del 1955 a cura di Edward Steichen. Ha iniziato la sua carriera come fotografa pubblicitaria prima di dedicarsi alla fotografia per bambini. Ha vinto importanti riconoscimenti per il suo lavoro come fotografa. Dagli anni Settanta ha realizzato più di cinquanta albi fotografici rivolti alla prima e primissima infanzia tesi a sviluppare l’osservazione, l’acutezza della percezione e a porre lo sguardo sui piccoli avvenimenti della vita quotidiana. Nel 1983 si trasferisce a Parigi insieme al secondo marito, il giornalista John G. Morris. Si spegne nel 2006 a Louveciennes.

Submit a Comment