Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | February 7, 2023

Scroll to top

Top

No Comments

The Dopamines ‘Tales Of Interest’

The Dopamines ‘Tales Of Interest’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

THE DOPAMINES
‘Tales Of Interest’-CD
(Plasterer)
8.5/10


I Dopamines sono un gruppo che non dovrebbe aver bisogno di presentazioni, nonostante siano di gran lunga una delle migliori band uscite negli ultimi dieci anni da noi in pizzalandia sono ancora ampiamente sottovalutati/sconosciuti, tant’è che l’ultima volta che sono passati da queste parti al loro concerto ci saranno state le solite 40/50 persone (a stare larghi!). Se sei a digiuno di Dopamines partire da questo disco (il terzo) è una stronzata, quindi il mio consiglio è di farti tutta la trafila: inizia quindi ad acoltarti ‘Expect The Worst’ del 2010 per un paio di anni, poi passi a ‘Vices’ (2012) per altri due anni e finalmente potrai approciarti a questo disco. In ‘Tales Of Interest’ trovi tutti quanti gli elementi che ti hanno fatto amare i Dopamines nei due dischi precedenti, il tutto condito da un’inaspettata ondata di oscurità, infatti questo è di gran lunga il disco più cupo e triste, il tutto emerge sia dai suoni (scarni e confusionali) che dai testi, ora più che mai urlati, ascolta per credere ’083133′. Non mancano invece i classici “drittoni” punk rock che li hanno resi più o meno celebri come ‘Ire’, o le incursioni nel pop-punk più melodico di scuola Lookout come ‘Heartbeaten By The Police’. ‘Tales Of Interest’ sarà un disco che molto probabilmente passerà sotto ogni radar e difficilmente ne sentirai parlare ma ti consiglio assolutamente di non fartelo scappare, uno tra i migliori episodi punk rock usciti in questo 2017, provare per credere.
(Andrea “Canthc” Cantelli)

The Dopamines are:

Jon Weiner
Michael Dickson
Jon Lewis
Josh Goldman

@thedopamines

Submit a Comment