Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 3, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

The Get Up Kids @ Circolo Magnolia, Milano – recap

The Get Up Kids @ Circolo Magnolia, Milano – recap
Salad Days

Una serata di pioggia che divide il pubblico tra i temerari che rimangono bagnati davanti al palco, i fortunati che tirano fuori gli ombrelli e tutti gli altri che preferiscono rimanere sotto le tettoie del Magnolia di Segrate…

Di Marco Mantegazza e Arianna Carotta x Salad Days Mag – All Rights Reserved

1

2

4

Il compito di aprire la serata è affidata a due gruppi italiani, che non conoscevo prima di vederli dal vivo e dei quali consiglio vivamente d’ascolto se i vostri gusti musicali spaziano tra il post rock e il pop. I primi (in ordine di palco) sono i Cabrera, screamo / post rock da Modena con un sound molto vicino ad American Football, This Town Need Guns e Rinoa, a cui vanno i miei complimenti per gli ottimi suoni delle chitarre non distorte. I secondi invece sono i Gran Rivera, milanesi che suonano un emo / alternative rock che viaggia tra suoni alla Texas Is The Reason e (ovviamente) The Get Up Kids fino a vene più pop rock. L’arrivo di Matt Pryor e soci sul palco è attaccato all’uscita dei Gran Rivera dallo stage, ma si tratta solo di un line check infatti ritornano subito nel backstage ad attendere l’orario d’inizio esatto per attaccare a suonare, e per esatto si intende quello segnato sulla scaletta dell’evento: alle 22.30 precise partono con ‘Holiday’ e, con la scusa dei 20 anni di attività della band, eseguono una scaletta composta da pezzi che, per dirlo chiaramente, la gente si aspettava e voleva sentire. ‘Something To Write Home About’ eseguito quasi completamente, cover di ‘Close To Me’ dei Cure, niente stonature e molta umiltà sul palco, potevamo chiedere di meglio? Si, chiusura strappalacrime e momento limoni (Mante sei su SDM non su Cioè) con ‘I’ll Catch You’ e finale spensierato con ‘Ten Minutes’. Uno show che si è adattato bene a questo fine agosto, che ha accompagnato con un po’ di felicità l’amarezza di chi, il giorno dopo, è tornato a lavoro dopo le vacanze…

5

6

7

https://soundcloud.com/thegetupkids

Submit a Comment