Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 18, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

The Horrors ‘Luminous’

The Horrors ‘Luminous’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

THE HORRORS
‘Luminous’–LP
(XL Recordings)
8/10


Per chi si ricordasse solo gli Horrors dei primi tempi, quelli di ‘Sheena Is A Parasite’ per capirci, dovrà fare un nuovo aggiornamento sulla band inglese capitanata da Faris Badwan. Negli anni, gli Horrors sono passati dal garage rock e post-punk allo shoegaze, passando dallo psych rock al dream pop e al kraut rock, aggiungendo elementi elettronici pescando a piene mani negli anni’70-’80 dove i vari Gary Numan e Neu! se la spadroneggiavano. E ‘Luminous’ non poteva che essere un’ulteriore evoluzione e virata rispetto alle precedenti uscite, qui forse trovando la vera quadratura del cerchio con un suono adatto all’anima del gruppo. Il suono positivo che aleggia per tutto l’album è quanto di più etereo e sognante, pur mantenendo la forza e la maestosità: basterebbe ascoltare ‘Chasing Shadows’, ‘First Day Of Spring’, ‘So Now You Know’ e ‘I See You’ per farsi un’idea dell’atmosfera, dove shoegaze, elettronica, sprazzi dance e riverberi si combinano dando a ‘Luminous’ la riconoscenza di far vedere e sentire al pubblico la maturità e l’importanza che negli anni gli Horrors hanno acquisito e dimostrato.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Submit a Comment