Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 2, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

THE MIGHTY MIGHTY BOSSTONES ‘WHEN GOD WAS GREAT’

THE MIGHTY MIGHTY BOSSTONES ‘WHEN GOD WAS GREAT’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

THE MIGHTY MIGHTY BOSSTONES
‘When God Was Great’-LP
(Hellcat)
7.5/10


The Mighty Mighty Bosstones sono un gruppo che non ha bisogno di particolari presentazioni, hanno un curriculum infinito che parla per loro: attivi da oltre 30 anni, hanno dato il via alla third wave of ska assieme agli Operation Ivy, quella dove lo ska di matrice 2Tone si è amalgamato con elementi di punk e a volte hardcore. Un sound che li ha sempre contraddistinti, levigato e raffinato negli anni e che nel 2021 riesce ancora a dire la sua, perché credeteci o no il gruppo riesce ad essere ancora fresco dopo decenni e decenni di carriera. ‘When God Was Great’ è l’undicesimo album in studio del gruppo bostoniano e il primo ad uscire su Hellcat Records (se non è nostalgia questa…) ed è co-prodotto dal boss dell’etichetta, un certo Tim Armstrong che suona e ha suonato in questi “gruppetti” chiamati Rancid e Operation Ivy (e qui in un certo senso è anche un cerchio che si chiude). E già questo basterebbe a dare un bollino “quality approved” al disco. C’è però da dire che non sono più i TMMB ruggenti degli anni’90 (e ci mancherebbe vista l’età) e la voce di Dicky Barrett non è più così’ graffiante, ma non sono un gruppo di sprovveduti e da vecchi volponi sono riusciti a trovare una formula che riesce a farli suonare freschi evitando l’odore della muffa. Basta ascoltare i singoli ‘The Final Parade’, ‘I Don’t Believe In Anything’ e ‘The Killing Of King Georgie (Part III)’ per capire che non sono gli ultimi arrivati e che possono dare ripetizioni gratuite a tutti i novellini che si cimentano nel genere. Un vibe generale che può ricordare la stessa carica che da ‘It’s You’ di The Specials, ma soprattutto un messaggio di unità e umanità che dovrebbe essere all’ordine del giorno e che invece viene prontamente affossato dalla realtà odierna. Lo stesso Dicky Barrett dice del disco: ‘What we wanted to do, what we always want to do, is unify people and bring people together in these very difficult and almost impossible times’. Piuttosto eloquente, che ne dite? ‘When God Was Great’ è un disco figlio dei tempi ma con un bagaglio di nostalgia e lezioni di vita non indifferenti e non so voi, ma per me se un disco mi fa muovere testa e piedi senza skippare le canzoni dopo 30 secondi ha già superato il test di approvazione. E da The Mighty Mighty Bosstones non potevo aspettarmi altrimenti.
(Michael Simeon)

Submit a Comment