Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | February 24, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Thrash Bombz ‘Master Of The Dead’

Thrash Bombz ‘Master Of The Dead’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

THRASH BOMBZ
‘Master Of The Dead’-CD
(Iron Shield)
8/1
0

Al primo ascolto di ‘Master Of The Dead’ balza subito la voglia di colpire e affondare il coltello in profondità, lacerando e facendosi strada nella carne. ‘Curse Of The Priest’, ‘The Avenger’ e ‘Call Of Death’ sono una corsa ad ostacoli thrash metal furiosa, senza nessun compromesso, frecce velenose che non lasciano scampo. L’urgenza sanguigna del gruppo siciliano si distende anche sui brani più lunghi e sapientemente costruiti, una macchina da tortura vera e propria sia la title track, che opening ‘Condemned To Kill Again’. La produzione, per questo secondo album è notevole, con un missaggio davvero ficcante tra le parti di chitarre e batteria. Il nuovo frontman, Tony “Stormer” Frenda, è un arma pericolosissima nelle mani dei Thrash Bombz, la sua voce raccoglie uno screaming ferino che coglie nel segno, sia nei momenti più ricercati, sia nei brani più veloci. La Iron Shied label berlinese ci vede lungo e fa ancora un colpaccio con la band agrigentina, che riesce a tirar fuori un album prezioso pieno di linee melodiche e riff thrash old school, che si imprimono da subito nella mente e mettono in evidenza le qualità tecniche e la cura per gli arrangiamenti. Sicilian Thrash Couture all’ennesima potenza.
(Giuseppe Picciotto)

Submit a Comment