Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 28, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Throes Of Dawn ‘Our Voices Shall Remain’

Throes Of Dawn ‘Our Voices Shall Remain’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

THROES OF DAWN
‘Our Voices Shall Remain’-LP
(Argonauta)
7/10


Con cinque dischi all’attivo i finlandesi Throes Of Dawn approdano in casa Argonauta Records per pubblicare ‘Our Voices Shall Remain’, sesta fatica partorita dopo qualche cambio in line-up e un assestamento di sonorità. Ad un primo approccio il disco suona così come ci si aspetta: malinconico, suadente e atmosferico. Il post rock proposto dai Throes Of Dawn è senz’altro affascinante e sembra concepito per essere la perfetta colonna sonora delle prossime serate autunnali/invernali con quell’incedere maestosamente mesto ma mai opprimente. L’uso di strumenti quali tastiere e sax stemperano i pochi residui prettamente metal e donano al concept quel quid misterioso e intrigante che non guasta. A tratti, e questo è l’unico punto debole del disco, il tutto suona troppo compassato e soporifero, un mesto richiudersi in se stessi che non riesce però a tenere alta la tensione di un disco (anche per colpa di parti vocali davvero troppo “molli”) che altrimenti avrebbe quasi sfiorato la perfezione per il genere di appartenenza. Per amanti di Porcupine Tree e ultimi Anathema un must, astenersi amanti della violenza in ogni ambito sonoro.
(Davide Perletti)

nX18cGJECdwp3MbXe5kjY2N6c6fHGlOq9_G4JGbBpDXczJGQc-WFX6q72Jg--_KGJlGR9BkTt3jcWMDWMsj419ZzWzrhPXFlcXdX_Di0U1a700XeRZYQjNWNIpLr7hv-nLLwF-NYN-7tvfK0sj3ozPyPlbF6tnR3gXAeMdg=s0-d-e1-ft

Submit a Comment