Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 19, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

TRE MODI IN CUI NIKE STA CAMBIANDO IL RUOLO DEL CALCIO

TRE MODI IN CUI NIKE STA CAMBIANDO IL RUOLO DEL CALCIO
Salad Days

Il video di Nike, ‘The Land Of New Football’, presenta una nuova visione del calcio globale che non può essere ricondotto a una sola cosa.

Il futuro di questo sport è pieno di talenti, di giocatori che mostrano abilità eccellenti nel gioco. È inclusivo, aperto a tutti e a sostegno dei giovani atletiche trovano gioia nello sport. È consapevole del potere del lavoro collettivo contro gli ostacoli del sistema sociale. Questo mix di qualità è ben rappresentato nel roster di atleti Nike, tra cui l’attaccante inglese Marcus Rashford, che ha recentemente rinnovato lapartnership pluriennale. Il 23enne è uno dei talenti più giovani e quotati del calcio, e in un attimo è diventato il più giovane calciatore inglese ad aver segnato nella sua prima partita internazionale. Altrettanto eccezionale come il suo gioco dinamico è la sua maturità nell’impegno sociale, in particolare a supporto dei bambini sottorappresentati nel Regno Unito. Il suo lavoro per aiutare i senzatetto, contribuire a risolvere il problema della fame dei bambini e sostenere l’alfabetizzazione dei giovani contribuisce a dare una visione moderna e pluridimensionale a ciò che il calcio può diventare: un palcoscenico per ispirare la prossima generazione attraverso l’eccellenza sul campo e la responsabilità civica.

0-11

Nike fa parte della mia vita da molto tempo ormai e non c’è stata alcuna esitazione nel voler continuare questa relazione per portare un cambiamento concreto”, dice Rashford. “Abbiamo la capacità, insieme, di fare un passo avanti nel calcio e di darne una diversa percezione. Non do mai per scontato il mio ruolo. Sono solo Marcus. Marcus il cui sogno si è avverato. E voglio che tutti i bambini, indipendentemente dalla loro razza o dal loro background, sentano che anche per loro il solo limite è il cielo. Nessun bambino dovrebbe mai partire svantaggiato rispetto ad un altro solo a causa delle proprie origini. Il potere dell’essere uniti nel calcio può ispirare. Le opportunità sono davvero infinite”. Insieme a un roster digiocatori come Pernille Harder, Sara Däbritz, Richarlison De Andrade, Natalia Gaitán e altri, Nike sta investendo nel futuro del calcio in diversi modi e con tre visioni distinte per ciò che lo sport può creare attraverso unanuova generazione di giocatori. Un mondo connesso in tutta Europa, Nike sta creando comunità di gioco per riunirei giovani per allenarsi, ricominciarea fare sport e svilupparele proprie abilità. In aprile, la Liverpool Football Club Foundation e Nike’s Made To Play hanno collaborato per creare Game On, un programma sportivo di base per i bambini sottorappresentati, in particolare dalle comunità nere e asiatiche. Nel 2019, Nike ha collaborato con l’ala inglese Jadon Sancho per costruire un campo da calcio a 7 nel sud-est di Londra. Il club di supporto, il Lambeth Tigers, fornisce un accesso sicuro ai bambini per imparare il gioco in un ambiente organizzato o ricreativo. La stessa iniziativa è stata realizzata anche in altri paesi. In Cina, la Nike School Champions League, un torneo giovanile di base, è stato creata in collaborazione con il Shanghai Municipal Education Bureau e con il sostegno del Tottenham per incoraggiare i giovani a sviluppare un rapporto forte e positivo con il movimento e lo sport. In Italia, a supporto della campagna Play New e con l’obiettivo di riappropriarsi della gioia dello sport, Nike continua la sua collaborazione con No League -il progetto educativo e sportivo promosso dagli educatori e dagli operatori di alcuni Centri di aggregazione giovanili, di alcune comunità per minori e associazioni della città di Milano, coordinato dall’ASD Sportinzona Melina Miele e da Uisp Milano- e scende in campo con una serie di attività a supporto dei ragazzi e delle ragazze dai vari quartieri: i No League Games e i No League Summer Camps.I No League Games, un ciclo di appuntamenti all’insegna del calcio e della pallavolo, organizzati in 4 momenti che a partire dal’11 Giugno fino all’11 Luglio, coinvolgeranno circa 500 ragazzi e ragazze dagli 11 ai 21 anni. I No League Summer Camps, dei veri e propri campi estiviche si svolgeranno dal 14 Giugno al 9 Luglio, dedicati al calcio, alla pallavolo e al rugby, vedranno la partecipazione di oltre 300 ragazzi e ragazze milanesi tra gli 8 e i 16 anni. Per entrambe le attività che No League e Nike dedicano alla città di Milano e ai suoi quartieri, il brand supporta la parte di scouting dei coach del progetto e fornitura di prodotto tecnico. Un mondo più verde. Le divise da calcio non sono solo il mezzo che unisce i tifosi di una squadra; le divise possono anche essere esempi importanti dell’impegno a favore della sostenibilità di Nike. Tutti i kit delle federazioni e dei club nel 2021 sono realizzati al 100% in poliestere riciclato. Il poliestere riciclato riduce le emissioni di carbonio fino al 30% rispetto al poliestere vergine. Ecco perché Nike utilizza il poliestere riciclato per realizzare i kit da calcio dal 2010. Se presi insieme, i metodi di realizzazione di ogni maglia non solo contribuiscono a ridurre i rifiuti, ma promuovono anche una mentalità sostenibile, rafforzata nel tempo e incoraggiata attraverso le generazioni. Cosa dicono i giocatori delle divise in poliestere riciclato di Nike:

“Mi piace il modo in cui il messaggio è considerato intorno alla sostenibilità, è qualcosa su cui tutti dovremmo concentrarci nella nostra vita quotidiana”. – Frenkie De Jong, centrocampista.

“Facendo parte della famiglia Swoosh da anni, sono stati all’avanguardia nel design sostenibile e questo contribuisce a rendere il nostro sport più verde”. – Virgil Van Dijk, difensore.

“Sento che i kit rappresentano davvero questa giovane generazione che sta salendo di livello e mi piace la sostenibilità che c’è dietro. È davvero importante essere consapevoli del nostro impatto sull’ambiente ed è bello vedere che il calcio è all’avanguardia nella sostenibilità”. – Mason Mount, centrocampista.

0-12

Un mondo innovativo per Nike è fondamentale creare prodotti che sfidano le possibilità di gioco. La Nike Air Zoom Mercurial, lo scarpino presentato lo scorso febbraio, entra nel futuro del calcio portando ai limiti del design tradizionale delle scarpe da calcio. Una serie di novità accompagna lo scarpino: la prima borsa Zoom Air articolata su tutta la lunghezza. La prima tomaia Flyprint, che utilizza la stampa 3D e il design computazionale per creare una tomaia che è leggera e stabile in tutti i posti giusti per il gioco altamente tecnico. Quell’esplorazione futuristica del gioco arriva fino alla palla: il nuovo pallone Nike Flight è stato introdotto nella stagione 2020-21 e porta la tecnologia Aerowsculpt per aiutare a migliorare il posizionamento della palla più nitida per passaggi più precisi e un gioco più veloce.

Submit a Comment