Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Unearth – ‘Extinction(s)’

Unearth – ‘Extinction(s)’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

UNEARTH
‘Extinction(s)’-LP
(Century Media)
7/10


Dopo un’intera carriera alla Metal Blade votata a codificare da protagonisti le grammatiche di un genere, gli Unearth, con lo scorso ‘Watchers Of Rules’, uscito invece per eOne, avevano un po’ allargato il tiro della loro proposta con una piacevole evoluzione per quello che, probabilmente era forse il loro migliore album dai tempi di ‘The Oncoming Storm’. Accasati alla scuderia di un’altra etichetta peso massimo del metal, la Century Media, il combo del Massachussets, con il nuovissimo ‘Extinction(s)’, ritorna invece sui suoi passi, rivalutando con semplicità e maestria, quello che sa fare meglio. Parliamo quindi di quel metalcore dei primi anni duemila maggiormente influenzato da melodic death e thrash, genere in cui gli Unearth si sono mostrati in assoluto fra i migliori interpreti. La struttura delle canzoni quindi non riserverà grandissime sorprese pur mantenendosi ricca e godibile. Grazie anche al continuo dinamismo e alla coralità dei brani. Infatti tra valanghe di granitici riffoni infarciti di assoli fuorimisura e breakdown spezzacollo, i continui dialoghi tra le due chitarre con fraseggi tipicamente metal danno una vena melodica invidiabile in un crescendo di accelerazioni e momenti di calma; qualche strizzata d’occhio agli Slipknot con un riffing più fitto e una voce più asfittica (‘Hard Lined Downfall’, ‘Sidewinder’), promuovono la qualità di questo ‘Extinction(s)’ ad un livello mediamente buono. Di sicuro è un album che non annoia e ci regala una band che, pur senza strafare, riesce a confezionare un lavoro dignitosissimo (ricordiamoci che gli anni passano per tutti), forse poco coraggioso ma comunque una certezza per il fanbase storico. A chiudere l’album un pezzo paradigmatico, scelto come singolo, ‘One With The Sun’. DOWN WITH THE NWOAHM!
(Santo Premoli)

Submit a Comment