Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 21, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Unyielding Love ‘The Sweat Of Augury’

Unyielding Love ‘The Sweat Of Augury’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

UNYIELDING LOVE
‘The Sweat Of Augury’-TAPE
(Sentient Ruin Laboratories)
8/10


Gli Unyielding Love sono una band irlandese che suona un grindnoise veramente oscuro, fortemente ispirato ad atmosfere black. ‘The Sweat Of Augury ’ è il loro album di debutto, prodotto in formato cassetta da Sentient Ruin Laboratories. Che dire di questo disco? Bastano pochi secondi per essere letteralmente scaraventati in un universo di violenza sonora come da tempo non si sentiva e che ricorda i primi lavori di Full Of Hell, Nails e Column Of Heaven, creando qualcosa di assolutamente atroce e schizofrenico. Prendete del grindcore. Unitelo a dell’ harsh-noise. Mischiate tutto con 1/4 di black metal, 1/4 di elettronica e 2/4 di sangue raggrumato. Shackerate con forza. Ciò che otterrete è esattamente il sound di questo quartetto irlandese. Il rumore viene sapientemente utilizzato come uno strumento musicale, creando un abominio sonoro scorticante e crudele, caratterizzato da suoni grossi e ritmiche frenetiche, spastiche, imprevedibili. Il cantato alterna sapientemente growl e scream, definendo così un gioco psicologico straziante nel quale ci si ritrova spiazzati e terrorizzati. Immaginate di rimanere nudi e inermi sotto una pioggia incessante di chiodi. Questo è ciò che proverete nell’ascolto di questo disco. La brutalità compositiva, però, non sembra essere diretta verso l’esterno quanto, piuttosto, verso un interno intimo e personale. I testi si rivolgono infatti alla fragilità dell’animo umano, alle sue paure, alle sue angosce e alle ripercussioni mentali e fisiche che questo mondo sembra avere su di esso. I temi portanti sono infatti la depressione, l’ansia, il suicidio. Ciò che colpisce è la capacità della band di reinventare un genere che è sempre stato abbastanza ancorato ai propri dettami. Quella proposta dalgli Unyielding Love è infatti una vorace forma di grindcore, estremamente abrasivo, che si lascia influenzare da diversi generi per inventarne uno nuovo. La straordinaria capacità compositiva viene dimostrata laddove il ritmo rallenta, come nel caso di ‘he Pregnant Hurt’ in cui la band crea un pezzo scuro, doom, che muta continuamente. Nel complesso questo esordio non può che essere definito assolutamente esplosivo. Un esempio? Provate ad ascoltare ‘Cruor Whelm’ e ‘Ardent Shroud’ senza rimanerne intrappolati.
(Serena Mazzini)

Submit a Comment