Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 26, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

URBAN SPRAWL ‘CONCRETE ALTAR’

URBAN SPRAWL ‘CONCRETE ALTAR’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

URBAN SPRAWL
‘Concrete Altar’-7″
(Revelation)
7/10


Da Oakland (anche se la bio in mio possesso scrive che sono di San Francisco) giungono a noi questi Urban Sprawl, quintetto dedito ad un robusto hardcore, veloce e compatto, con influenze Bl’ast, Poison Idea, Redemption 87, The Nerve Agents e tutta quella vecchia scuola che e’ ancora capace di incendiare i palchi di mezzio mondo. Pur avendo alle spalle un solo demo, i nostri dimostrano di sapere come colpire, facendolo in maniera veloce e molto dolorosa. Un cantato che assomiglia piu’ ad un latrato idrofobo, ritmiche serrate ed in generale una profonda incazzatura di fondo, permea questi solchi. Liriche incentrate sulla sempre piu’ forte gentrificazione (che purtroppo sta colpendo un po’ dappertuttutto nel mondo), che porta come conseguenza la sempre piu’ forte differenza fra persone ricche e persone povere, con conseguenze catastrofiche per l’intera societa’. Una band da tenere sotto stretta osservazione.
RYIL Violent Minds, Wasted Time, Green Beret
(Marco Pasini)

p-1

Submit a Comment