Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 26, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Vans Shop Riot Finals // Burnside combatte con Skate Pharmacy e vince //

Vans Shop Riot Finals // Burnside combatte con Skate Pharmacy e vince //
Salad Days

Vans Shop Riot parla olandese in Belgio! Burnside combatte con Skate Pharmacy e vince il Vans Shop Riot 2014.

Waffle e birre trappiste sono una combinazione formidabile. Questo weekend, sedici dei migliori skate shop di tutta Europa si sono riuniti ad Aalst, in Belgio, per cimentarsi in livelli elevati di zucchero e sbornie e sfidarsi alle finali del Vans Shop Riot. Gli skate shop indipendenti sono al centro di tutto quello che facciamo e il Vans Shop Riot è dedicato proprio a valorizzare questi ragazzi. Dal Portogallo alla Polonia, il famoso Vans Shop Riot ha passato gli ultimi cinque mesi selezionando oltre 200 shop team in quindici paesi, che si sono contesi i pochi posti per la finale. Durante gli scontri locali, i team hanno lottato testa a testa per conquistare il titolo di quest’anno ed essere acclamati come il meglio del meglio. Il primo giorno tutti hanno avuto la possibilità di scaldarsi nello skatepark Flesh and Bones appena rinnovato. Tutto è cominciato con una jam session nella quale ogni singolo skater presentava la sua migliore performance nello skatepark eseguendo il ponte, un quarter pipe gigante e le scale. Iniziando dal ponte i team si sono subito messi al lavoro. Con un rainbow rail su ogni lato, questa prova ha offerto grandi opportunità di riuscita e presto si è visto come Kris Vile (Skate Pharmacy, UK South) si sia subito dato da fare per vincere la pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno. Con un montepremi in palio di 400 euro per il miglior trick in ogni jam, la lotta è entrata subito nel vivo. Il tentativo di Kris di eseguire un kickflip overcrook sulla flat bar rainbow non gli è valso il premio in denaro, mentre Bruno Senra (PT) di Ericeira Surf & Skate ha impressionato i giudici con un 270 lipslide 270 reverse. Spostandosi poi al quarter pipe gigante, la tensione è salita, nel vero senso della parola, con Jigdral Tenzin (Da Shit Shop, CH) e Oscar Candon (Nozbone, FR) volati al top del quarter, presentando rispettivamente un ollie con atterraggio in discesa e un boneless in discesa. Nel farlo, Oscar si è incartato, ma ha ottenuto una delle più grandi ovazioni della giornata. Tuttavia, è stato Ross McGouran (Skate Pharmacy, UK South) ad ottenere il miglior piazzamento con il suo 50:50 e a guadagnarsi i 400 euro. La serie di scale, con un hubba e l’handrail, ha concluso la giornata. Dopo un avvio piuttosto lento, negli ultimi minuti gli animi si sono infuocati. Jonathan Vlerick (Rampaffairz, BE) ha eseguito una serie di flip combinati e ha cercato un doppio kickflip sull’handrail senza però riuscirci. Nel tentativo di eseguire uno switch frontside flip un altro membro del team Rampaffairz ha rotto la tavola, mentre il suo compagno di squadra Simon Deprez ha eseguito un enorme e chiaro hardflip giù dalle scale, infilandosi nella tasca posteriore i suoi 400 euro.

-1

DoubleAction

JelleMaatman:FlipFsLipSlide

KrisVile:Bs180FakieNoseGrd

RossMcGouran:BsSmith

SimonDeprez:HardFlip

Jigdral tenzin:OllieIn

RossMcGouran:FiftyAllTheWayIntoTheSmallQuarter

BertRoeterdink:NollieCrook

BrunoSenra:270LipSlide

CrouwdBestTrick3

MaximeHabanec:360FlipFifty

RobMaatman:NollieBsHeelflip

Photo (credit Loic Benoit)

Un BBQ ha attirato nuovamente l’attenzione della maggior parte dei presenti sulla birra, e qualche partita di bowling a 10 birilli è riuscita a cancellare un po’ dell’amichevole rivalità che regnava prima che ognuno si ritirasse per riposarsi un po’ per le finali del giorno successivo. Sam Partaix (Nozbone, FR) è entrato nella gara un po’ in ritardo, ma non ha perso tempo a studiare attentamente il punto più ostico del park. Non era proprio un ‘punto’. Di fatto Monsieur Partaix si è arrampicato su un asse di legno quasi verticale che copriva uno dei pilastri del park e si è poi lasciato cadere nel flat bank sottostante. A 4 metri di altezza si tratta probabilmente del punto più alto di tutto il Belgio e si è quindi meritatamente guadagnato l’ovazione che ha ricevuto. Ogni team aveva 90 secondi di tempo per attraversare il park ed eseguire più trick e linee possibili. I team hanno lottato testa a testa e due di loro hanno terminato il park contemporaneamente. Non contento di aver eseguito il miglior trick sabato, Bruno Senra (Ericeira Surf & Skate, PT) ha eseguito le sue rotazioni sull’handrail grande, concludendo con un potente 270 lipslide. Tutto il team Ericeira Surf & Skate ha cominciato con ottime premesse nei primi turni, e lo stesso hanno fatto Streetmarket (CZ) e Skate Pharmacy (UK). Non c’è dubbio che il livello è stato il più alto mai visto nei sei anni di storia del Vans Shop Riot, con tecnicismi che hanno raggiunto punte mai ottenute prima. Molti dei trick presentati erano flip in avanti o flip all’indietro o entrambi. I giudici, tutti skater di grande esperienza, erano eccitatissimi. Alla fine sono rimasti solo due shop team: lo Skate Pharmacy del Regno Unito, composto dagli skater Vans Ross McGouran e Kris Vile, Charlie Munro e John Howlett, e il team Burnside olandese con Rob Maatman, Jelle Maatman, Bert Roeterdink e Douwe Macare. Valeva la pena aspettare questa finale. In tre minuti, ogni team era pronto a bruciare ogni centimetro del parco. Con il segnale acustico pronto a suonare, tutti gli occhi erano puntati sulla scala, dove entrambi i team si sono cimentati in intrepidi tentativi per guadagnarsi la vittoria. I giudici si sono dimenticati del segnale e i pochi ultimi trick si sono trasformati in una vera prova di forza, con la folla che ha preso d’assalto il park e con tutti gli skater restanti che hanno scavalcato le scale. Il kickflip crook giù dall’hubba di Douwe Macare (Burnside, NL) è stato un vero successo, così come il pulito switch varial heel di Kris Vile (Skate Pharmacy, UK). È stata una decisione difficile visto che entrambi i team hanno dimostrato un impegno incrollabile e hanno alzato sempre più l’asticella con grandi trick. Acclamato dai loro sostenitori, alla fine il team Burnside olandese ha conquistato il titolo, diventando il campione del Vans Shop Riot 2014. Guarda il video riassuntivo della finale di quest’anno del Vans Shop Riot e segui l’hashtag #VansShopRiot per vedere le foto, le immagini esclusive e tutte le informazioni sulle fasi successive! Un enorme ‘grazie’ a tutti coloro che hanno reso possibile l’edizione di quest’anno. Ringraziamo tutti gli skate shop, gli skatepark e i sostenitori e un ringraziamento speciale va al team di Flesh and Bones, Aalst e a tutte le crew in Belgio; dankje!

Burnside:holland:NollieBsHeelFlip

ContestShop:It:handplant

CrazyPeople

djs at work

Munster:Ge:Riot

Nozbone:Fr:RemyBsLipslide

scream and course

SkatePharmacy:Ross:fiveO

Boardshop#1:Russia:ollie

fans Beers and skate

Jacopo:ContestShop:BsOverFakieNseGrdcrailgrab

RemyTaveira:Nozbone:BoardSlideUpAndDown

Vans Shop Riot 2014 Winners
Burnside, Holland

Runners Up
Skate Pharmacy, UK

BestTrick1:BrunoSenra

BestTrick2:RossMcGouran

BestTrick3:SimonDeprez

‘Best Trick’ Winners
Bridge: Bruno Senra (Ericeira Surf & Skate, PT) // 270 lipslide 270 reverse
Quarter: Ross McGouran (Skate Pharmacy, UK South) // 50:50 all the way
Stairs: Simon Deprez (Rampaffairz/Skateboutique, BE) // massive hardflip over handrail

VansShopRiot.com
#VansShopRiot

Boarderline:Israel

BoardShopN°1:CloseUp:Russia

Burnside:Holland

ContestShop:CloseUp:Italy

DaShit:CloseUp:Swiss

Ericeira:CloseUp:Portugal

LocaleSkateShop:CloseUp:Poland

LostArt:Uk

MinistryOfConcrete:Greece

Nozbone:Fr

Picnic:Spain

Sbq:Belgium

SkatePharmacy:CloseUp:Uk

StreetMarket:CZ

TitusMunster:CloseUp:Germany

UnionFive:CloseUp:Finland

Vans Shop Riot
La serie Vans Shop Riot è stata creata nel 2009 con l’obiettivo di promuovere le radici europee dello skateboarding, sostenendo lo spirito di squadra e i vostri skate shop locali. Arrivata ora alla sua a edizione consecutiva, la serie Vans Shop Riot 2014 ha accolto un numero di stero da record, oltre 200, pronti allo ‘scontro’ nella battaglia [piuttosto] rilassata per guadagnarsi un posto per le finali. Il successo della serie mostra quanto siano grandiosi i nostri shop di skateboard e i nostri skateboarder europei, testimoniando al contempo l’impegno di Vans nei confronti della nostra comunità.

-5

Submit a Comment