Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 16, 2022

Scroll to top

Top

One Comment

Witchcraft ‘Nucleus’

Witchcraft ‘Nucleus’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

WITCHCRAFT
‘Nucleus’-LP
(Nuclear Blast)
7/10


‘Nucleus’ è il secondo album edito da Nuclear Blast per gli svedesi Witchcraft, band che è riuscita a costruire nel corso degli anni una solida reputazione in campo doom/heavy psych e che viene considerata, non a torto, come band leader nel rileggere il sound di genere degli anni’70. Fare meglio del precedente ‘Legend’ non era compito semplice ed in effetti ‘Nucleus’, pur essendo un ascolto piacevole ed un album sopra la media, perde di mordente in alcuni passaggi non riuscendo a bissare l’hype creato con il debutto per Nuclear Blast. Detto questo l’album ha tanto da offrire agli amanti del genere, a partire da una opener tutt’altro che immediata (‘Malstroem’) che lascia intravedere un mood più variegato rispetto al recente passato, più vicino a certe atmosfere prog inglesi che al doom sabbatico di casa Sabbath. E a confermare questo sospetto arriva anche la chilometrica titletrack o nella sua immediatezza il primo singolo ‘The Ocutcast’ (con tanto di flauto folk e luciferino) che sia per gli arrangiamenti che per le lyrics inaspettatamente politiche ed impegnate fanno venire alla mente gli inglesi Cathedral. ‘Nucleus’ è un album indubbiamente affascinante, non forse il meglio offerto in questi anni dai Witchcraft, ma un lavoro che supera comunque di gran lunga la stragrande maggioranza di band revisioniste e finte vintage che proliferano come funghi in ogni dove.
(Davide Perletti)

Comments

Submit a Comment