Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 19, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Wölfblood ‘Nightriders’

Wölfblood ‘Nightriders’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

WOLFBLOOD
‘Nightriders’-EP
(Reaper Metal Productions/Seeing Red)
6.5/10


Nel 1977 usciva il primo album dei Motorhead. Un pezzo tra tutti aprì le porte a nuovi orizzonti musicali: ‘Iron Horse’. Selvaggia e trasandata. Esattamente da lì prende forma il disco dei Wölfblood, gruppo danese che debutta con l’EP ‘Nightriders’. Sporchi, violenti, a metà tra speed metal e rock’n’roll, il quartetto di Copenhagen produce un album dalle cadenze frenetiche, riff violentemente sintetici e voci animalesche. Seppur questa sembrerebbe l’esatta descrizione della maggior parte dei gruppi thrash dagli anni ottanta ad oggi, e forse lo è, i Wölfblood esordiscono con un tiro del tutto personale, seppur rispettando quelle che ormai sono le stigmate della parte più estrema del rock’n’roll. Un EP diretto, sporco nell’attitudine ma chiaro nelle intenzioni, che si conclude con una cover perfetta pronta a riassumere ogni cosa: ‘Turn Your Head Around’ dei Tank.
(Valentina Vagnoni)

Submit a Comment