Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 4, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

ZZ TOP ‘RAW’

ZZ TOP ‘RAW’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

ZZ TOP
‘Raw’-CD
(BMG)
8/10


La dipartita di Dusty Hill, proprio il 28 luglio dell’anno scorso, carica di una patina di emozione non da poco l’ascolto di questa sua ultima esibizione live registrata su disco (per il momento ovviamente): questa esibizione volutamente grezza “raw” appunto) venne registrata quasi in modo estemporaneo in occasione del documentario prodotto da Netflix nel 2019 e candidato anche ai Grammy, una sorta di colonna sonora che ci restituisce una sorta greatest hits suonato con veemenza rock. Proprio i suoni asciutti e poco prodotti restituiscono la potenza di una band che, anche in questa occasione da “last minute”, riesce comunque a suonare intensa e rotonda. Il mix di blues e hard rock proposto dal trio barbuto ha influenzato miriadi di band, e ascoltare la datata ‘Brown Sugar’ (50 anni e non sentirli), la scatenata ‘Tush’, la cadenzata e molto eighties ‘I’m Bad, I’m Nationwide’ e la languida ‘Blue Jean Blues’ mostrano tutte le sfaccettature di un gruppo che, come dicono gli americani, รจ “larger than life”. Un ottimo modo per recuperare le gesta di una band a volte sottovalutata, o volutamente snobbata, dall’audience rock.
(Davide Perletti)

Submit a Comment